sabato, 24 Ottobre 2020

Anime, Arte e Cultura, Film e Serie TV

Eren, Mikasa ed Armin di Attack on Titan prendono vita sotto forma di statue

Eren, Mikasa ed Armin di Attack on Titan prendono vita sotto forma di statue, poste in una zona che ricorda moltissimo la loro città natale

Sappiamo quanto la cultura e la quotidianità giapponese siano intimamente collegate al mondo degli anime e dei manga, una parte importante del loro stesso background artistico.

Molte volte infatti ho scritto riguardo artisti connessi a questo tipo di opere invitati ad eventi prettamente politici o sociali. Come per esempio la notizia riguardante Yoko Kanno, compositrice di alcune iconiche musiche di famosi anime, che ha diretto l’orchestra durante il concerto di inaugurazione per la nuova Era Imperiale del Giappone.


Oggi invece l’articolo verterà sull’autore di un famoso manga, conosciuto a livello mondiale e che ha ottenuto un successo senza pari: Hajime Isayama, autore di Attack on Titan.

titan - Eren, Mikasa ed Armin di Attack on Titan prendono vita sotto forma di statue
Il luogo dove verranno poste le statue

L’autore è originario della cittadina di Daisen-cho, all’interno della città di Hita, a sua volta nella prefettura di Oita. La città di Hita ha deciso di omaggiare il lavoro di Isayama e il decimo anniversario dell’opera, creando tre statue di bronzo raffiguranti i protagonisti della sua opera: Eren, Mikasa ed Armin. Poste per la precisione davanti alla famosa diga di Oyama. E sì, la struttura della diga ricorda moltissimo le famose mura presenti nel manga. E no, non è affatto una coincidenza.


Pensate che la città di Hita è stata tra le sue primarie ispirazioni per l’ambientazione principale del manga. Una location circondata da montagne e collocata in un bacino insulare, lo vedete anche voi, è proprio lei.

La presentazione delle statue avverrà il 5 aprile, durante un evento che inizierà alle ore 11. Una società di consulenza che ha collaborato al progetto, la T&S, rilascerà il giorno stesso una speciale app che permetterà ai presenti all’evento di scattare foto speciali. Grazie al suo utilizzo infatti oltre alle statue e ai soggetti umani appariranno sullo sfondo anche alcuni titani, intenti a valicare le mura. Una foto ricordo del genere è decisamente indimenticabile.

Inoltre l’evento sarà trasmetto in live  sia all’interno dell’Ōyama community center che al Liceo di Hitarinkō. Scuola in cui Isayama fu studente.

cf1be4f4b9cd37901910c46d4e5da878 - Eren, Mikasa ed Armin di Attack on Titan prendono vita sotto forma di statue

Per l’occasione anche il cafè Mizube no Sato OYAMA ospiterà uno speciale museo a tema Attack On Titan. Al suo interno sarà anche presente la scrivania dove Isayama ha disegnato il suo primo manga di debutto.

Diciamo che la costruzione di queste statue commemorative è stata principalmente opera della comunità giapponese. I soldi per la costruzione sono stati raccolti infatti attraverso un crowfunding che è durato da Agosto ad Ottobre dell’anno scorso. La raccolta è riuscita ad arrivare ad una cifra di oltre 29milioni di Yen (circa 250.000€). Il prossimo obbiettivo è riuscire a racimolare abbastanza denaro entro Luglio per costruire la statua di Levi, che sarà posta davanti alla stazione JR Hita.

853f207b289a15d4764c83d3622d9b0c display large large - Eren, Mikasa ed Armin di Attack on Titan prendono vita sotto forma di statue

Che dire, trovarsi le statue dei protagonisti di Attack On Titan in un luogo che già ricorda enormemente l’universo del manga è decisamente spaventoso. Un titano potrebbe essere pronto ad attaccare le mura in qualsiasi momento…
A parte questo però, l’idea è decisamente una figata. Ed è secondo me un ottimo modo per omaggiare un autore così innovativo, originale, che ha creato un universo ricco di personaggi affascinanti e con un messaggio di fondo veramente potente.


Complimenti ad Isayama e complimenti al Giappone per l’idea. Voi cosa ne pensate?
Mi raccomando, per il prossimo viaggio in Giappone, aggiungete la città di Hita tra le vostre tappe.

  Articolo precedente

Arte e Cultura

Fanatismo religioso e assalto alle chiese, pericolo Homus imbecillus

Scritto da Debora Parisi

Articolo successivo  

Film e Serie TV, Serie TV

The Last Of Us diventerà una serie TV. Alla produzione, il creatore di Chernobyl

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend