sabato, 25 Gennaio 2020

Arte e Cultura

Un famoso anime arriva sino allo spazio: Mobile Suit Gundam

Personaggi di un anime iconico giungono nello spazio profondo grazie ad un particolare progetto per le olimpiadi di Tokyo 2020

Un anime nello spazio, sarebbe bello eh? Cioè, non un anime ambientato nello spazio, di quelli penso già ne esistano. Intendo proprio il personaggio di un anime che fluttua letteralmente nello spazio. Non sono impazzito, giuro.

Questa è semplicemente l’idea che ha avuto, a maggio di quest’anno, la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA), l’agenzia aerospaziale giapponese. Grazie ad una collaborazione con l’Università di Tokyo infatti hanno deciso di creare un progetto per lanciare modelli Gunpla nello spazio il prossimo anno per commemorare le Olimpiadi di Tokyo 2020.
I modelli Gunpla non sono altro che modelli in scala assemblabili di veicoli della serie Gundam prodotti da Bandai.


20190515 02 03 - Un famoso anime arriva sino allo spazio: Mobile Suit Gundam

L’anime Mobile Suit Gundam penso che qui lo conosciamo tutti, anche io, nonostante la mia giovane età e non l’abbia mai visto. Diciamo che lo conosco per fama. Un anime iconico iniziato nel 1979, di genere mecha, incentrato su robot antropomorfi che devono difendere l’umanità.

Ma se lanciare dei modellini di robottoni nello spazio ancora non dovesse bastare, ecco che il tutto si completa con un messaggio dedicato che verrà trasmesso dagli stessi proprio mentre orbiteranno intorno alla Terra. Geniale.


E pensate un po’, proprio martedì il creatore dello storico anime Yoshiyuki Tomino, ha dichiarato che sarà lui a scrivere il messaggio che sarà trasmesso. Durante la conferenza stampa si è inoltre rivelato che il messaggio in questione sarà doppiato dagli interpreti vocali di Amuro e Char, cioè rispettivamente, Toru Furuya e Shuichi Ikeda.
Amuro altro non è che il protagonista principale della serie, facente parte della Federazione Terrestre, mentre Char è il suo antagonista, a capo invece della Principato di Zeon.

w850 - Un famoso anime arriva sino allo spazio: Mobile Suit Gundam
Modellini del progetto

Tomino ha dichiarato: “Ho creato un messaggio che proclama chiaramente la verità. Non posso rivelarlo ora, quindi voglio che tutti voi ascoltiate il messaggio che verrà trasmesso dallo spazio. Riderete sicuramente.”
Secondo le parole del creatore il dialogo tra i due sarà molto diverso rispetto al solito, perchè a quanto pare solitamente nell’anime i due comunicavano meglio direttamente combattendo all’interno dei loro robottoni, ma diciamo che insomma proiettare una lotta dallo spazio ancora non si può fare, quindi ci accontentiamo di un dialogo ecco.

I due satelliti misureranno 10x10x30 cm e saranno creati con materiali e vernici resistenti alle difficili condizioni ambientali dello spazio. Attraverso gli occhi dei due robottoni scoreranno poi i cinque colori degli anelli olimpici. Un po’ inquietante, ma sicuramente rappresentativo ed efficace. Ci saranno inoltre 7 telecamere poste sui satelliti per riprendere tutto quello che succederà durante e dopo il lancio. Lancio che avverrà tra marzo e aprile del 2020, dalla Stazione Spaziale Internazionale del Giappone.

Questa magica idea denominata G-SATELLITE (Gundam, Satellite, boom) fa parte di un grande progetto chiamato “One Team Project” creato per rendere unici i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 grazie alla collaborazione di importanti creatori e innovatori giapponesi.

20190515 02 01 - Un famoso anime arriva sino allo spazio: Mobile Suit Gundam
Al centro con il cappello: Tomino

Che dire, ancora una volta i giapponesi dimostrano di avere idee geniali e completamente fuori dagli schemi. Però che dire, scelte che decisamente fanno colpo, su questo non c’è dubbio.
Ah, poi ovvio, lo devo ripetere ancora? Ancora una volta anime e cultura in Giappone, si uniscono in un connubio unico e che dire, inimitabile.


Speriamo solo che questo messaggio dallo spazio venga tradotto almeno in inglese per noi comuni mortali, perchè io sono davvero curioso di scoprirlo. E voi?

  Articolo precedente

Arte e Cultura

Nuove mirabolanti attrazioni per l'”Universal Cool Japan”! In Giappone ovviamente.

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Arte e Cultura

Una bellissima chitarra dedicata a Dark Souls, 100% made in Italy

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend