venerdì, 24 Maggio 2019

Anime, Film, Film e Serie TV

“5cm al secondo”, una storia di lontananza, nei cinema a maggio

Sarà disponibile solo in alcuni cinema nelle date dal 13 al 15 maggio uno dei primi film del talentuoso Makoto Shinkai

5cm al secondo” è il titolo di un film ideato e diretto da Makoto Shinkai, autore inoltre del manga omonimo. L’opera ha ormai i suoi anni, essendo del 2007 e rappresenta il secondo film creato dall’autore.

Negli anni successivi l’autore si è cimentato in nuove creazioni molto conosciute come: “Il giardino delle parole” o “Your Name“. Entrambi usciti nelle sale cinematografiche italiane. Questo “5cm al secondo” è quindi uno dei suoi lavori iniziali, dove probabilmente è visibile ancora quella nota di sperimentazione e di ricerca di uno stile definito.

Parlando dello stile: sappiamo attraverso varie dichiarazioni che Makoto è un grande appassionato delle opere del geniale Hayao Miyazaki quindi è ovvia l’influenza sul suo lavoro dettate delle opere del maestro. Dal punto di vista narrativo invece i libri di Haruki Murakami (La ragazza dello Sputnik, Kafka sulla spiaggia) hanno dato il loro contributo.

Trailer del film

Il film era già uscito in sordina in Italia nel 2010 solo in formato DVD grazie ad una casa di distribuzione francese di nome Kazè. Quest’anno però sempre grazie alla collaborazione tra Dynit e Nexo Digital, si è deciso di riprendere questa piccola perla e cercare di dargli una nuova visibilità attraverso la proiezione nelle maggiori sale cinematografiche del bel paese. Il film sarà visibile sugli schermi soltanto dal 13 al 15 di maggio. Qui la lista dei cinema in cui sarà disponibile.

Le pellicola racconta le vicende di due ragazzi: Takaki e Akari, amici fin da bambini. Quando però la ragazza, Akari è costretta a trasferirsi i due potranno avere contatti soltanto tramite uno scambio di lettere. Dopo qualche tempo Takaki decide di intraprendere un viaggio per poter rivedere finalmente la sua amica.

locandina - "5cm al secondo", una storia di lontananza, nei cinema a maggio
Locandina della pellicola

Da ciò che ho potuto capire, non avendo ancora visto l’opera, questo film parla della distanza. Quello che c’è tra i protagonisti è un sentimento che va oltre l’amicizia, un amore, probabilmente corrisposto ma che la distanza mette a dura prova.

Quanto deve essere forte un rapporto per sopportare anni di lontananza? Ha senso rimanere ancorati ad un sentimento così forte, ma che fa pur sempre parte del passato o è più sensato andare avanti con la propria vita e cercare un nuovo coinvolgimento emotivo? Penso che non esista risposta a queste domande, ma penso che la pellicola voglia mostrare allo spettatore un nuovo punto di vista con cui affrontare questo tipo di interrogativi, attraverso l’esperienza dei due protagonisti, regalando allo spettatore un incredibile coinvolgimento emotivo.

Ora non ci resta che aspettare e io sono molto curioso di scoprire se le mie supposizioni si riveleranno corrette, ma soprattutto se il film sarà all’altezza delle mie aspettative.

  Articolo precedente

Film, Film e Serie TV, Serie TV

Marvel: il possibile futuro dei personaggi

Scritto da Gerardo Attanasio

Articolo successivo  

Film, Film e Serie TV

Lupin III – Il Castello di Cagliostro : una fiaba tra Ladri, Pallottole e Amor Cortese

Scritto da Marcello Fiano

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend