martedì, 26 Maggio 2020

Anime, Film e Serie TV

Addio ad una delle più importanti figure nella storia dell’animazione giapponese: Kazuko Nakamura

La triste notizia della morte della signora Nakamura, che ha fatto la storia come la prima donna nel settore dell’animazione in Giappone

Ieri il sito web “Nikkan Sports and Sports Hochi” ha annunciato la morte di Kazuko Nakamura (vero nome: Kazuko Katō), all’età di 86 anni. La notizia è stata data con forte ritardo, probabilmente perchè la famiglia (e hanno fatto più che bene) ha voluto tenere la notizia per sè, per almeno un periodo di tempo. Il nefasto evento ha infatti avuto luogo il 3 agosto di quest’anno. Ha anche già avuto luogo un funerale privato, solo per i famigliari più stretti.

a3647fd48b108a2ecb0734f6fe282cf61569577512 full - Addio ad una delle più importanti figure nella storia dell'animazione giapponese: Kazuko Nakamura
Kazuko Nakamura al lavoro

La signora Nakamura è stata una pioniera nel campo dell’industria di animazione giapponese. È stata infatti la prima donna, animatrice, a lavorare nel campo, al tempo (cioè alle sue origini) dominato completamente dagli uomini. La donna ha lavorato come animatrice per la Toei Doga (l’odierna Toei Animation) per lo storico del film del 1958: Hakujaden/The White Snake (in Italia arrivato con il titolo di: La leggenda del serpente bianco).


Ha inoltre lavorato, sempre come animatrice, per la Mushi Tezuka, studio di animazione fondato da Osamu Tezuka, il padre dei manga. Il suo nome è annoverato per esempio in anime come Astro Boy, Wonder 3 e Le mille e una notte. In particolare, Kazuko ha ricoperto il ruolo di character designer, direttrice artistica e dell’animazione, per il famoso anime: La principessa Zaffiro. Ancora, è stata la direttrice dell’animazione e addetta al reparto artistico per il film L’uccello di fuoco 2772.

Come se non bastasse, la talentuosa artista ha lavorato su tantissimi altri anime, tra cui per esempio: Cleopatra, Le 13 fatiche di Ercolino, I bon bon magici di Lilly e Il piccolo samurai Sasuke, che negli anni ’60 vinse il Leone di San Marco per il miglior film a soggetto adatto ai ragazzi dai 12 ai 18 anni alla 21ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. E se dovessi stare qui ad elencare tutti i titoli a cui ha lavorato, la lista sarebbe infinita.


maxresdefault - Addio ad una delle più importanti figure nella storia dell'animazione giapponese: Kazuko Nakamura
La Principessa Zaffiro

Tutte le persone che la conoscevano hanno dato un magnifico ritratto di lei. La dipingono come una bellissima persona, divertente e la numero uno come animatrice donna alla Toei Douga al tempo. I suoi colleghi animatori amavano le sue tecniche uniche ed immersive di animazione e l’hanno sempre ammirata per la sua etica del lavoro e il suo totale impegno per i progetti.

natsuzora - Addio ad una delle più importanti figure nella storia dell'animazione giapponese: Kazuko Nakamura
Il personaggio di Asako Osawa, soprannominata Mako-san

Per rendere omaggio a questa figura incredibilmente iconica, che ha fatto la storia dell’animazione, a lei è stata ispirata il personaggio di Asako Osawa (soprannominata Mako-san) nel recente anime Natsuzora (di cui vi ho parlato qui tempo fa). In onda, in Giappone sul canale televiso NHK. La trama della serie si concentra proprio sulla storia della nascita dell’industria dell’animazione. L’ispirazione per il personaggio è palese, dato che un soprannome molto molto simile apparteneva alla signora Nakamura: Wako-san.


Tutti i lavori che ho sopra citato (a parte Natsuzora), sono stati da me inseriti direttamente con i titoli in Italiano, dato che praticamente tutti sono giunti nel nostro paese al tempo. I più cresciuti tra noi quindi si ricorderanno sicuramente almeno uno o più di questi incredibili anime che hanno fatto la storia. Io stesso conosco e ho guardato La principessa Zaffiro, ignorando completamente che, la prima donna che si è fatta strada in questo settore, ci avesse lavorato. Mi dispiace davvero per la mia ignoranza e sono contento di averlo scoperto. Purtroppo non in bellissime circostanze, ma sicuramente da ora in poi, non lo dimenticherò più e cercherò di farlo scoprire a più persone possibili. Per non dimenticare il ruolo fondamentale che ha avuto questa donna nel settore e far conoscere la sua incredibile bravura.

  Articolo precedente

Film, Film e Serie TV

Finalmente Sony e Disney hanno raggiunto il tanto atteso accordo, evviva!

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Anime, Film e Serie TV

Nuove informazioni sulla prossima serie Pokémon!

Scritto da Andrea Nizzica

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend