giovedì, 14 Novembre 2019

Film e Serie TV, Serie TV

Arriva su HBO il Queer Eye con le drag queen: We’re here

HBO ha commissionato ben 6 episodi di una nuova serie/reality con protagoniste tre famose drag queen pronte a trasformare uomini “innocenti”

Io non vi ho mai confessato una cosa. Un elemento della mia persona che non ho mai potuto esternare su questa piattaforma, perchè non molto in tema con le tematiche del sito stesso.

Oggi però giunge a me una ghiotta occasione per potervi finalmente svelare questo mio piccolo segreto.
L’occasione mi arriva grazie all’annuncio di una nuova serie/reality, targata HBO, con protagoniste tre famose drag queen: Bob the Drag QueenEureka O’Hara e Shangela Laquifa Wadley. Non saranno soltanto le protagoniste ma anche i produttori esecutivi.


Da sinistra Bob, Shangela ed Eureka

Il titolo del programma sarà We’re here e in ogni episodio (saranno 6 in totale), ognuna delle tre ragazze andrà a cercare un fortunato partecipante in varie delle più piccole città d’America, che diventerà per una notte la loro “figlia drag“. Una notte all’insegna del coraggio e della follia, che spingerà i concorrenti fuori dalla loro zona di comfort e li porterà a divertirsi senza paure ed esclusione di colpi. Una notte che insegnerà a questi ultimi ad essere uomini migliori grazie all’arte del drag.
La serie è in arrivo verso la primavera del 2020.

Per aiutarvi un po’ a capire, diciamo che possiamo definirlo un po’ una specie di Queer Eye con le drag queen. Ottimo direi.


queer eye netflix - Arriva su HBO il Queer Eye con le drag queen: We're here

Essere drag queen riguarda la sicurezza e l’espressione che si ha di sè“, afferma Nina Rosenstein, EVP, programmazione HBO. “Siamo così entusiasti di mostrare il potere trasformativo dell’arte al nostro pubblico“.

Arrivati a questo punto non so se lo avete già capito ma…io amo le drag queen. Questo era il mio segreto. Avete presente Ru Paul’s Drag Race presente su Netflix? Bhe ho visto tutte le stagioni e molti episodi li so praticamente a memoria. Sono andato a vedere la mia drag queen preferita, Kameron Michaels, ad uno spettacolo a Roma e l’ho potuta incontrare di persona! Le ho parlato e mi ha anche abbracciato! Penso sia stato uno dei momenti più belli della mia vita.

Kameron Michaels - Arriva su HBO il Queer Eye con le drag queen: We're here
A sinistra out of drag e a destra in drag. Per uno bisessuale come me questa persona è la perfezione. Ma in generale, Kameron è la perfezione.

Ciò che amo di più riguardo l’arte del drag e la capacità di questi uomini di essere se stessi senza paura. Capaci di trasudare la tanto agognata “virilità” che molti uomini tengono tanto ad ostentare, proprio grazie al fatto di vestirsi da donna. Le drag queen sono per me esseri eterei che rappresentano perfettamente la commistione tra femminilità e mascolinità (prendete queste parole in termini soggettivi) ed è proprio questo che li rende perfetti. Per me nella loro arte c’è di intrinseco qualcosa di forte, un grido di denuncia continuo, verso una società maschilista e machista che ha bisogno di finire. Poi ricordiamolo, sono loro (insieme ad altri) a portare avanti il ricordo e la cultura dei ball, importanti da non dimenticare mai. Se avete visto Pose sapete di cosa parlo.

Per non parlare poi della loro estrema bravura nel confezionare vestiti incredibili, capacità di trucco e parrucco da Oscar e vari talenti che sanno valorizzare perfettamente in ogni loro perfomance (canto live, lip-sync, cabaret, e chi più ne ha più ne metta).
Va bhe, poi ovviamente, hanno quel tocco di trash il tanto che basta per renderti felice.

tenor - Arriva su HBO il Queer Eye con le drag queen: We're here
Gia Gunn, drag queen. Lei è molto trash in effetti

Che dire, non vedo l’ora di guardare questa nuova serie targata HBO per vedere alcune incredibili trasformazioni non soltanto estetiche ma anche personali ed emozionali.


Nell’attesa mi sto facendo un rewatch di tutte le stagioni di Ru Paul’s Drag Race (per ora sono alla seconda), che dite, vi unite a me?

  Articolo precedente

Anime, Film e Serie TV

Questa volta Eren Jaeger si è trasformato in un cuscino massaggiante

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Film e Serie TV, Recensioni Film

Maleficent 2 è un film non necessario… ma menomale che esiste

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend