domenica, 18 Agosto 2019

Comics, Film, Film e Serie TV, Recensioni Film

Batman Begins: il Superpotere della Paura

Esiste un film, nella lunga filmografia dedicata all’Uomo Pipistrello, che riassume perfettamente la psicologia e la filosofia del Supereroe.

I primi anni 2000. Una manna dal cielo, per i film di genere supereroistico (ancora non era diffuso il termine “cinecomic”). I film venivano dati in mano ad autori straordinari (gli Spider-Man di Raimi, gli X-Men di Synger, l’Hulk di Ang Lee, per citarne alcuni). Tuttavia, all’appello, mancava uno dei supereroi più noti ed amati dal pubblico: Batman. Dopo le due pellicole di Burton, che portarono lustro e gloria al personaggio, seguiti dai disastrosi film di Schumacher (che ebbero l’effetto contrario), il brand era congelato dal 1997. Ed è qui che entra in scena Christopher Nolan.


Nolan, infatti, propose di attuare un reboot del franchise, in chiave più dark e più realistica. La Warner, già impressionata dal talento del regista (grazie ai suoi Memento e Insomnia) gli diede carta bianca.

Ed infatti, nel 2005, ecco che Nolan portò nelle sale Batman Begins, portando nei cinema qualcosa che ancora non si era visto.


immagine - Batman Begins: il Superpotere della Paura
Nolan sul set di Batman Begins

Ispirato parzialmente a Batman: Anno uno di Frank Miller, Batman Begins narra la storia delle origini del Cavaliere Oscuro, ma a differenza dei suoi predecessori (che la narravano da un punto di vista prettamente estetico), il film vuole esplorare maggiormente la mente traumatizzata di Bruce Wayne e del suo alter ego.

Perché Batman non uccide? Perché il simbolo del pipistrello? C’è speranza di redenzione? “Perché cadiamo?”

Queste sono solo alcune delle domande che Nolan si pone e fa porre al suo tormentato Batman, che riesce finalmente ad avere una trasposizione completa anche a livello cinematografico.

Nolan, inoltre, sviluppa il film attorno ad un tema: quello della Paura. Non a caso, uno dei villain del film è proprio lo Spaventapasseri, qui alla sua prima apparizione cinematografica.

Immagine correlata
Lo Spaventapasseri, interpretato da Cillian Murphy

Di cosa ha paura Batman? Bisogna temere la paura? Oppure la si può usare a proprio vantaggio?

Altra cosa, di cui non si può non accennare: la straordinaria colonna sonora di Hans Zimmer (qui alla sua prima collaborazione col regista) e James Newton Howard, che riesce a staccarsi dalla pesante eredità di Danny Elfman, creando qualcosa che è a sua volta divenuta un classico.


Volete un film pieno di azione e adrenalinico? Un film che vi faccia pensare? Un Cinecomic straordinario? La risposta la conoscete già: Batman Begins.

immagine 1 - Batman Begins: il Superpotere della Paura

  Articolo precedente

Comics, Film, Film e Serie TV, Fumetti, Graphic Novel

Django e Zorro insieme anche sul grande schermo? Per la gioia dei fan, è molto probabile

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Arte e Cultura, Film

Il segreto di Iron Man nel prossimo film MCU

Scritto da Gerardo Attanasio

Send this to a friend