lunedì, 21 Ottobre 2019

Film

Tutto ciò che ha un inizio ha anche una fine. O no?

Matrix 4: ne avevamo davvero bisogno?

Warner Bros. ha appena dichiarato che il quarto capitolo di Matrix arriverà presto in tutto il mondo e sarà scritto e diretto da Lana Wachowski.
Sappiamo anche che ritorneranno Keanu Reeves e Carrie-Ann Moss nei panni di Neo e Trinity, seguono spoiler.

the matrix1 1 - Tutto ciò che ha un inizio ha anche una fine. O no?
Sono passati esattamente 20 anni dal primo Matrix e l’impatto culturale all’epoca fu incredibile.

Il primo Matrix è uno dei miei film preferiti e per quanto la gente è stata critica ho continuato ad apprezzare i due sequel, ma per molti hanno un’impostazione che si allontanava dal film originale.


Il mio pensiero è che la perfezione di Matrix è nella trilogia, non solo nel primo capitolo. Per cogliere il valore del film bisogna accettarli tutti. Se provo a immaginare due sequel analoghi al primo paradossalmente sarebbe peggio, perché sarebbe forzatamente pesante, mentre la parabola di Matrix richiede una concentrazione profonda nel primo momento, quello della nascita della consapevolezza, è lì che si deve sentire la fatica dell’adattamento alla realtà, dell’addestramento nella Nabucodonosor, ma dopo aver vissuto questa fase formativa il film deve scivolare necessariamente nell’azione.

matrix revolutions 960x297 - Tutto ciò che ha un inizio ha anche una fine. O no?
Matrix: Reloaded e Matrix: Revolution sono usciti nel 2003. Due sequel imperfetti, come è imperfetta Matrix stessa.

L’energia potenziale del primo film bilancia perfettamente l’energia cinetica dei due sequel. Il secondo e il terzo film sono già in potenza nel primo, perciò l’originale ci prepara e non rimaniamo traditi. Questo è il senso di Matrix: prima c’è il risveglio, la riflessione, la presa di coscienza, ma questa presa di coscienza è finalizzata alla lotta contro il sistema, perciò è seguita da un addestramento e da un combattimento senza il quale avremmo avuto soltanto un risveglio fine a se stesso, e allora tanto valeva scegliere la pillola blu e rimanere dentro Matrix. A che serve una trama filosofica nei due sequel?



Ho cercato di dare comunque un senso a due sequel imperfetti e ora dopo mesi di smentite e speculazioni siamo innanzi a questo annuncio. Davvero c’era bisogno di questo quarto capitolo? L’epilogo dell’eletto Neo non era chiarissimo ma come giustificheranno la morte di Trinity? Probabilmente le risposte alle nostre domande avranno una risposta nei cinema durante l’estate del 2021. Mi chiedo anche se arriverà un videogioco, nel frattempo potete recuperare il film d’animazione The Animatrix, una raccolta di cortometraggi animati che sviluppano gli antefatti del primo film. Che dubbi e speranze avete? Il ritorno di Neo fa parte di un vostro sogno o potevate vivere anche senza? Fatecelo sapere nei commenti.

  Articolo precedente

Film, Film e Serie TV

Mortal Kombat: rivelati finalmente i primi attori

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Film

Disney e Sony litigano, e Spider-Man ne risente: Cosa è successo? E chi ha ragione?

Scritto da Mirko Midili

Send this to a friend