domenica, 20 Settembre 2020

Film e Serie TV, Recensioni Film

Frozen II ci ricorda che capire chi siamo non è mai facile… ed è perfetto così

Un film bellissimo che tratta varie interessanti tematiche e non manca di veicolare un messaggio di vita.

Ieri sera ho visto al cinema Frozen II. Il secondo capitolo di un film, Frozen, che ho apprezzato particolarmente, perché ha rivoluzionato l’idea di classico Disney con la principessa come protagonista.

Nel primo film infatti a fare da padrone è l’amore tra le due sorelle protagoniste del film: Anna ed Elsa. E ridicolizza palesemente la classica formula della principessa che sposa uno sconosciuto due minuti dopo averlo incontrato.


In questo secondo capitolo non manca una nuova rivoluzione della formula filmica classica. Troviamo infatti una trama molto avventurosa in cui Anna ed Elsa devono affrontare alcuni misteri del passato, che riguardano non solo il loro regno Arendelle, ma anche i loro genitori. In compagnia dell’immancabile Olaf, del goffo Kristoff e dell’affascinante Sven, le due dovranno imbarcarsi in un’avventura ricca di divertimento, ma anche di emozioni e soprattutto basata sulla ricerca di se stessi.

Già, in questa nuova pellicola il tema ricorrente è proprio la ricerca e la scoperta di se stessi e del proprio posto e ruolo nel mondo. Un tema questo, che rappresenta una quotidianità che viviamo tutti noi. Trovare il nostro posto del mondo non è mai facile, men che meno riuscire a capire chi siamo davvero. Soltanto grazie a tanto coraggio e l’aiuto delle persone che ci vogliono bene possiamo riuscire a trovare le risposte che cerchiamo e questo ce lo insegna anche Frozen II.


92b00c0dc127329510d0151748054178fdf43ec3 - Frozen II ci ricorda che capire chi siamo non è mai facile... ed è perfetto così

Da come si può intendere quindi non mancano scene ricche di profondità e serietà, che porteranno lo spettatore a riflettere seriamente su alcune tematiche non da poco, come quella di cui vi ho parlato poco sopra, ma non soltanto. Viene messa in risalto anche l’importanza di saper rialzarsi e andare avanti nonostante le difficoltà, nonostante ci possa venire a mancare da un momento all’altro la nostra base sicura da sotto i piedi.

Non manca però neanche la presenza di molte scene veramente esilaranti, tantissime rispetto al primo film, in cui troviamo come protagonista maggiormente Olaf. Un personaggio che, rispetto al capitolo precedente, ha veramente fatto tanta strada, giungendo ad un livello di maturità e profondità veramente affascinante e stupefacente, per essere un pupazzo di neve. Olaf si fa infatti paladino della razionalità, regalando perle di saggezza qua e là che, per un attimo, ti fanno uscire dalla bolla di favola in cui è racchiuso il film.

30f7c9ec24ff72e880e9f10870b4144180fbc1a5 - Frozen II ci ricorda che capire chi siamo non è mai facile... ed è perfetto così

Parlando degli altri personaggi invece, troviamo una Elsa che secondo me un po’ si ripete, molto simile al suo personaggio del primo film. Non mi sembra infatti sia riuscita a maturare molto dal punto di vista caratteriale. Rimane una protagonista femminile incredibilmente forte, ma che rispetto al primo capitolo non regala molto di più. Sia chiaro, mi è comunque piaciuta moltissimo, con la sua forza d’animo e uno spirito d’avventura molto marcato.

Anna… che dire… perfetta. Il suo personaggio, al contrario di Elsa, qui si evolve alla perfezione e diventa un’avventuriera coi fiocchi, capace di resistere e superare le difficoltà più disparate. Un personaggio simbolo di rivincita e capace di adattarsi. Con un attaccamento quasi morboso per la sorella ci rende partecipe di un amore fraterno che supera qualsiasi confine.

Anna and Elsa Holding Hands in Frozen 2 - Frozen II ci ricorda che capire chi siamo non è mai facile... ed è perfetto così

Apriamola una piccola parentesi su Kristoff protagonista di un siparietto veramente divertente in cui cantando fa il verso ai classici video musicali romantici, con citazione geniale ai Queen in una precisa scena. Per il resto…è il solito Kristoff che a metà film circa sparisce e ricompare poi soltanto verso la fine. Non c’è neanche tanto quindi su cui discorrere.

Dal punto di vista musicale invece le canzoni sono numericamente molte di più rispetto al capitolo precedente, ma tutte egualmente belle. Dalla più simpatica e scanzonata a quella più profonda, con un testo mediamente serio e riflessivo, ricco di emozione. E sì, sto parlando di una canzone in particolare che mi ha veramente colpito e mi ha commosso non poco. Una canzone che canta Anna, dopo un momento di totale sconforto. Chi ha visto il film capirà e… mi volete dare torto?
Il doppiaggio ha perfettamente contribuito a rendere alla perfezione le emozioni di queste canzoni. Le doppiatrici di Anna ed Elsa, nonchè anche le voci cantante, Serena Autieri e Serena Rossi, sono state infatti veramente all’altezza di questa impresa non facile.

i registi jennifer lee e chris buck il produttore peter del vecho e le voci italiane di frozen 2 maxh 461 - Frozen II ci ricorda che capire chi siamo non è mai facile... ed è perfetto così

Che dire, Frozen II mi è piaciuto sicuramente tantissimo. Più del primo? Meno del primo? Quanto il primo? Non lo so. Semplicemente è stato diverso. Due film che quasi sembrano distaccati e va benissimo così. Ed è questo che mi porta a dire che Frozen II mi è piaciuto davvero molto, senza dover e soprattutto voler fare paragoni con Frozen.

960x0 - Frozen II ci ricorda che capire chi siamo non è mai facile... ed è perfetto così

Questo film l’ho veramente apprezzato, sia a livello filmico che a livello emozionale, soprattutto dal punto di vista del secondo.
Frozen II è una pellicola altamente consigliata, un film che raccoglie vari livelli di lettura, sia per piccini che per adulti. Bisogna saper ascoltare con attenzione le canzoni e saper analizzare in maniera profonda anche molte scene per riuscire a godere completamente di tutto quello che questo film riesce ad offrirci.

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Serie TV

Il Professore e altre aggiunte nella serie TV de La Ruota del Tempo

Scritto da Andrea De Venuto

Articolo successivo  

Film, Film e Serie TV

Togo: The Untold Story, la vera storia di Balto, arriva su Disney +

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend