venerdì, 24 Maggio 2019

Film e Serie TV, Recensioni Serie TV, Serie TV

Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

Se c’è qualcosa che Netflix ci ha insegnato è di aspettarci sempre delle sorprese. Qualsiasi genere ci abbia proposto, è riuscito a tirar fuori delle serie TV di alto livello.

Una di queste sorprese è da poco giunta alla sua seconda stagione. Si sta parlando de Il Principe dei Draghi, serie TV fantasy originale Netflix iniziata nel 2018, creata da Aaron Ehasz (sceneggiatore di molte delle migliori puntate di Avatar: La Leggenda di Aang, tra cui La Tempesta, I Crocevia del Destino e La Cometa Sozin: parte 1 e 2) e Justin Richmond (regista del videogioco Uncharted 3: L’inganno di Drake) e prodotta da Giancarlo Volpe (regista di diversi episodi di Marco e Star contro le forze del male e Star Wars: The Clone Wars).

Screen Shot 2018 09 21 at 12.55.36 PM.0 960x640 - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

In una terra immaginaria, infuria ormai da anni una sanguinosa guerra tra elfi e umani, aggravata dal fatto che questi ultimi, utilizzando la magia oscura, hanno ucciso il Re dei Draghi, alleato e amico degli elfi. Costoro, per vendicare l’onta subita, decidono di assassinare il re di Katolis, uno dei regni umani. Rayla, l’elfa alla quale è stato affidato l’incarico, tuttavia, arrivata sul posto, viene scoperta dai due principi, l’ereditario Ezran e suo fratellastro maggiore Callum, uno spensierato aspirante mago, e scopre che il mago di corte Viren ha custodito l’uovo del Principe dei Draghi. Perciò i tre decidono di intraprendere un viaggio per riportare l’uovo a sua madre e terminare così la guerra.

Viren, desideroso che gli umani abbiano il predominio sugli elfi, manda i suoi figli, la maga Claudia e il capitano delle guardie Soren, all’inseguimento dell’elfa e dei principi.

the dragon prince thunder 2 by giuseppedirosso dcn8nbt pre 960x540 - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

Dopo la saga di Avatar, è la seconda serie animata in cui Ehasz si cimenta nel fantasy, da capo sceneggiatore a vero e proprio co-creatore, assieme al direttore di uno dei videogiochi d’avventura più amati della scorsa generazione: Uncharted. E come esperimento della neonata Wonderstorm, creata proprio da queste due menti, non è affatto male.

La trama non sarà del tutto originale, ma viene sviluppata in maniera coinvolgente. Il viaggio nel quale i tre personaggi (quattro, se contiamo anche il rospo\spalla comica Esca) si trovano aiuta a sviluppare le loro interazioni. Ovviamente è difficile che due razze sempre in conflitto tra loro si possano fidare l’una dell’altra, e il divario tra Rayla e i due principi si deve colmare, se vogliono collaborare. Inutile dire che tra l’ex assassina e il futuro mago si stabilirà un legame che va oltre l’amicizia, ma è comunque resa in modo credibile, almeno nel contesto di una serie animata.

screen shot 2019 02 22 at 10 39 54 pm - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

Tuttavia, il premio miglior rapporto, o meglio miglior coppia, la vincono Soren e Claudia. Sono semplicemente ADORABILI. Ehasz non è nuovo nel descrivere i legami tra fratello e sorella: in Avatar si percepiva la dicotomia tra il rapporto positivo (Sokka\Katara) e quelllo negativo (Zuko\Azula), e qui il primo è perfezionato. Il modo in cui si parlano, battibeccano, si punzecchiano, siano a volte in accordo o in disaccordo… tutto ciò si prolunga nel corso degli episodi e trova il suo apice nelle ultime due puntate della seconda stagione. Impossibile non amarli, nonostante siano i figli del villain.

DkBvBOgU4AA jyp 960x538 - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

La cosa più importante in ogni fantasy che si rispetti è l’ambientazione, e anche qui essa ha un ruolo fondamentale, capace di far perdere lo spettatore in un nuovo, magico mondo. Non solo per quanto riguarda il setting nel quale si svolge la vicenda, le usanze dei popoli, i costumi e quant’altro, ma principalmente per la magia: qui ci troviamo nel reame della hard magic più pura, con regole, limiti, costi e debolezze. Si nota come ciò abbia preso spunto da La Leggenda di Aang, principalmente per quanto riguarda il fattore elementale, ma qui è reso assai più complesso, e adatto in un ambiente fantasy. Sicuramente nelle prossime stagioni verrà ulteriormente approfondito.

TDP Viren.0 1000x600 960x576 - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

L’animazione 3D è… sia un punto a favore che una pecca. Molti potrebbero non vedere di buon occhio l’ennesima serie animata che utilizza questa tecnica, perché nostalgici dei vecchi disegni hand-drawn. Tuttavia a compensare ciò vi sono gli sgargianti colori sia dei personaggi che degli sfondi, i quali contribuiscono a dare un ulteriore senso di meraviglia al prodotto, e i movimenti sono delineati e fluidi… per la maggior parte.
Qui sta il tasto dolente, o meglio il paradosso: nelle scene d’azione l’animazione e il frame-rate sono dinamici. Nei dialoghi, invece, a volte sembra vi siano al massimo quattro immagini al secondo, il che stona e infastidisce parecchio.

Allo stesso modo si può parlare dei già citati dialoghi tra i personaggi. Dato il passato di entrambi gli autori, tra le situazioni divertenti di Avatar e le battute sarcastiche di Nathan Drake, si può dire che abbiano un buon curriculum per quanto riguarda il creare situazioni che suscitino ilarità. Tuttavia molte volte certe battute risultano cringe, ma almeno non troppo da risultare imbarazzanti. Ironico è il fatto che i dialoghi riescano meglio nelle situazioni serie o drammatiche.

TDP Rayla Lujanne.0 960x640 - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

La seconda stagione alza di molto l’asticella posta dalla prima. Che sia nell’animazione, la trama, i personaggi, è un grande miglioramento, soprattutto per quanto riguarda l’aggiunta di un nuovo, affascinante personaggio, che potrebbe potenzialmente sostituire Viren come antagonista principale della storia.

Apprezzato molto il finale. Come dicono i creatori stessi, all’inizio non avevano intenzione di terminarla in quel modo, ma poi riflettendo sulle scelte reali che avrebbero preso i personaggi, hanno deciso di prendere quella strada. Una strada matura, cruda e realistica, che insegna anche ai giovani molte lezioni sulla vita.

tdp sunfire elf 1 1550618777676 1280w 960x540 - Il Principe dei Draghi: la miglior serie fantasy su Netflix?

Lo stesso si può dire della serie nel suo insieme. È matura, ma anche adatta ai giovani. È seria e commovente, ma anche divertente e intrigante. Se si riesce a superare il disagio creato da qualche dialogo e qualche scena col frame-rate basso, si può riscoprire un piccolo tesoro. Probabilmente non otterrà lo steso successo nel mondo dell’epic fantasy moderno come La Ruota del Tempo, né nel campo delle serie animate come il già molte volte abusato Avatar, ma se parliamo di serie animate Netflix per tutte le età, o anche solo di serie fantasy sulla medesima piattaforma, forse questa è la migliore, o almeno la mia preferita.

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Serie TV

Nine Perfect Strangers, nuova serie TV dall’autrice di Big Little Lies

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Film, Film e Serie TV, Serie TV

Marvel: il possibile futuro dei personaggi

Scritto da Gerardo Attanasio

Send this to a friend