venerdì, 23 Ottobre 2020

Film, Film e Serie TV

James Gunn confermato per “Guardiani della Galassia 3”

Il regista, licenziato per alcuni tweet, è stato perdonato dalla Disney e tornerà a lavoro il prima possibile

Nove mesi fa lo “scandalo”: James Gunn , regista dei primi due capitoli della saga dei Guardiani della Galassia, era stato licenziato dalla Disney e il progetto del terzo film della saga messo in stand-by.

Il motivo del licenziamento? Alcuni tweet provocatori del regista contro Trump, aventi come tema pedofilia, transgender ed altri temi delicati affrontati in modo scherzoso. Forse, per la casa di produzione, giudicati un po’ troppo scherzosi.


Lui si era “giustificato” in questo modo:“Le mie parole risalgono a quasi un decennio e avevano totalmente fallito nell’ essere provocatorie. Ho rimpianti quei tweet per molti anni da allora – non solo perché erano stupidi, per niente divertenti, insensibili, e certamente non provocatori come speravo, ma anche perché non riflettono la persona che sono oggi o sono da un po’. Indipendentemente da quanto tempo è passato, capisco e accetto le decisioni prese dall’azienda”.

Dopo numerosi incontri tra le parti e il tentativo di risanare la situazione, e dopo la lettera inviata dal cast principale dei film in cui si chiedeva il reintegro di Gunn, le cose sembrano sistemate, il regista reintegrato ed i lavori verranno ripresi il prima possibile.


Alcuni dei tweet erano stati repostati da Jack Posobiec sotto forma di collage:


Cosa ne pensate? Credete sia giusto il reintegro?

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Serie TV

American Gods avrà una terza stagione

Scritto da Marta Consalvi

Articolo successivo  

Film e Serie TV, Serie TV

Dramedy Amazon sull’autismo: pro o contro?

Scritto da Gerardo Attanasio

Send this to a friend