sabato, 14 Dicembre 2019

Film e Serie TV, Recensioni Film

Maleficent 2 è un film non necessario… ma menomale che esiste

Un film che ho apprezzato moltissimo, nonostante in effetti non fosse necessaria la sua produzione.

Maleficent 2 – Signora del male è ormai uscito nei cinema da un pezzo, però io ho avuto l’occasione di vederlo soltanto ieri, durante la programmazione pomeridiana. Praticamente hanno trasmesso il film soltanto per me e mia sorella, le uniche persone in sala: magico.

E dunque oggi vi porterò la mia personalissima recensione. Lo so che la stavate tutti aspettando con ansia, non fate i timidi.


Maleficent poster - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste

Partiamo dal presupposto che ho amato, se non di più la prima pellicola. Una rivisitazione in chiave moderna, fresca ed incredibilmente originale di una favola noiosa e dimenticabile. La Bella Addormentata nel bosco penso sia il film e di conseguenza la principessa più snobbata nella storia Disney.

Comunque, Maleficent era stato in grado di ridare nuova vita appunto ad una favola dimenticata, riuscendo a mettere in luce la figura di Aurora nonostante la protagonista fosse la cattiva: Malefica. I due personaggi si trovavano infatti in perfetta sintonia e andavano a completarsi perfettamente, sia a livello umano che a livello filmico.


Elemento che per fortuna ho ritrovato anche in questo secondo capitolo.
Le vicende di Maleficent 2 ritraggono Aurora (Elle Fanning) come regina della Brughiera, cinque anni dopo i fatti del primo film, e Malefica (Angelina Jolie) come seconda in carica, a guardia e difesa del lavoro della figlia e della Brughiera stessa.

960x0 - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste

A mettere un po’ di pepe alla situazione c’è Filippo, innamorato perso di Aurora, che chiede la sua mano. Ovviamente Aurora dice di sì. Ho particolarmente apprezzato durante questa sequenza la scelta di far sottolineare a Filippo che sono passati ben cinque anni da quando stanno insieme prima di chiederle di sposarla. Questa scelta mette in luce come non sia normale sposare una persona dopo averla conosciuta soltanto da cinque minuti, come succede nell’originale della Bella Addormentata (e in ogni altro film Disney classico). Una frase semplice quindi che nasconde però un’incredibile potenza significativa.

A questo punto le reciproche famiglie devono incontrarsi, ma ovvio non sarà facile, dato che i genitori di Filippo sono i regnanti dell’All-Stain, regno contrapposto e in lotta ancora, nonostante tutto, con la Brughiera. Dal momento della cena tra i famigliari si dipanerà il fulcro principale della storia.

maleficent mistress of evil poster d23 expo 1200x627 - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste

Quello che ho potuto decisamente apprezzare in questo secondo capitolo è stata la varietà di scene: da quelle più esilaranti a quelle più cupe e angoscianti. Davvero, si arriva a dei picchi veramente alti, così tanto da far provare una vera e propria rabbia allo spettatore. Rimane comunque un elemento che caratterizzava anche il primo Maleficent. Insomma, si abbandona completamente lo status di favola in ogni sua parte.

La figura della vera cattiva stavolta viene impersonato da una bellissima e fantastica Michelle Pfeiffer nel ruolo della regina Ingrid.
Le figure madre dell’intera pellicola sono Malefica e Ingrid, impegnate in uno scontro non soltanto fisico ma anche ideologico. In una perfetta contrapposizione, non solo in termini di vestiti e atteggiamenti, ma anche all’interno delle sfaccettature di Natura e “Città”. Una regina di un regno, l’altra regina di un bosco.
E proprio Michelle diventa l’emblema dell’uomo parassita, pronta a tutto, alla guerra, al massacro, pur di ottenere ciò che vuole.

maleficent 2 michelle pfeiffer 1 1557844259 - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste
La regina Ingrid

Ritroviamo infatti nel significato generale della pellicola una dimostrazione dell’incredibile capacità umana di distruggere la natura e prendersi tutto ciò che essa ha da offrire, senza alcun riguardo verso la stessa. Durante un periodo storico come quello odierno, diciamo quindi che è un tema alquanto scottante. E va bene così.

A margine rimane anche comunque il tema dell’amore come forza motrice di ogni cosa. In particolare quello di Malefica nei confronti di suoi figlia Aurora.

Parlando appunto invece della figura di Aurora, possiamo dire che funge soltanto da motrice di tutta la storia, non è infatti lei la reale protagonista, come non lo è, in effetti, nel primo film. Rimane comunque un personaggio vitale, motivo e causa di moltissime decisioni non soltanto di Malefica, ma di molti altri personaggi che la circondano.

wxl elle fanning in maleficent 2 as princess aurora 64933 - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste

Alla fine dei conti ho decisamente apprezzato questo nuovo capitolo, in cui ci viene data anche la possibilità di scoprire qualcosa di più sul passato di Malefica.
È un film ben confezionato con attori sublimi (da Angelina Jolie a Elle Fanning, entrambe di una mostruosa bravura) che regala stavolta un tocco di profondità in più ad una favola ormai vetusta. Ci dona inoltre molti spunti di riflessione non soltanto riguardo al tema dell’abuso umano sulla natura, ma anche sulla tematica del male (a volte) necessario. Malefica è una “cattiva”, e lo è tutt’ora, ma questo in realtà non è un male. Il male è presente nel momento in cui non si è grado di trasformare quella cattiveria in qualcosa di buono. O almeno, così la vedo io.

maleficent angelina jolie - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste

Gli unici difetti che ho potuto notare sono: alcuni momenti fastidiosi a livello uditivo (rimarrà mistero, perchè se lo dico spoilero tantissimo); e il fatto che questo secondo capitolo fosse completamente evitabile. Eh sì, oggettivamente non ha aggiunto assolutamente nulla alla storia principale. È a tutti gli effetti una storia completamente a sé. Che ci fosse stato o no questo secondo capitolo, non ci sarebbe stata alcuna differenza. Il primo film era infatti finito alla perfezione, senza alcun suggerimento nei riguardi di una seconda pellicola.

Non starò certo però qui a lamentarmi, perchè in ogni caso sono contentissimo che questo film si sia fatto, perchè l’ho veramente adorato, quasi quanto il primo.

Vi posso dire quindi che la visione è altamente consigliata, non solo per la qualità del film e le sue importanti tematiche, ma anche per l’incredibile bellezza (e bravura) di Angelina Jolie. Perfetta come non mai nella parte di Malefica.


P.S. Per chi ha visto il film, vorrei fare una menzione speciale al personaggio di Gerda (Jenn Murray), l’assistente personale della regina. Dal primo momenti in cui appare capisci già che è lei che darà quel tocco di surreale a tutto il film, quel tanto che basta per renderla perfetta ed incredibilmente odiosa allo stesso tempo. Credetemi, è un personaggio davvero particolare, quasi fuori contesto. Ho detto quasi.

latest?cb=20190928102426 - Maleficent 2 è un film non necessario... ma menomale che esiste
Gerda

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Serie TV

Arriva su HBO il Queer Eye con le drag queen: We’re here

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Film, Film e Serie TV

Arriva Scoob!, nuovo film animato di Scooby-Doo!

Scritto da Andrea De Venuto

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend