sabato, 29 Febbraio 2020

Film, Film e Serie TV, Serie TV

Netflix e la sua a dir poco stravagante modalità di conteggio delle views

Una particolare modalità di conteggio, molto differente dalla precedente e a mio avviso decisamente peggiore

Spesso ci siamo chiesti perchè mai su Netflix ogni tanto i grandi capi decidano di far sparire certe serie o film, con grande rammarico degli spettatori e decidano invece di far rimanere alcuni altri elementi altamente discutibili.

Bhe forse abbiamo scoperto l’arcano. Solo forse infatti, la colpa potrebbe essere in parte della modalità in cui Netflix conteggia le views di determinati contenuti.


netflix 1 - Netflix e la sua a dir poco stravagante modalità di conteggio delle views

Il metodo originariamente utilizzato dall’azienda sembrava alquanto funzionale e logico. Ma a quanto pare non per loro. Funzionava più o meno così: se qualcuno guardava più del 70% di un determinato contenuto allora veniva conteggiata come views. Fair enough.

Le cose però purtroppo sono cambiate. Ora basta infatti guardare solamente circa due minuti di una serie o di un film per avere il conteggio di una views. Ora, comprenderete anche voi come questa cosa renda i conteggi totali completamente sballati. Cioè tra un po’ anche se facciamo partire per sbaglio un film ci viene contata come views. Andiamo!


giphy - Netflix e la sua a dir poco stravagante modalità di conteggio delle views
Neanche Obama comprende questa scelta

Seconde le parole di un azionista: “In questo modo, i titoli brevi e quelli più lunghi sono trattati equamente, livellando il campo per tutti i tipi di contenuti, inclusi anche quelli interattivi, che non hanno una lunghezza fissa. ” E direi che su questa affermazione avrei tanto da ridire.

Ammettiamo che queste parole possano avere il loro senso, ma non si può negare, dall’altra parte, che in questo modo risulta ovvio come certi contenuti presenti sulla piattaforma di streaming siano categorizzati come altamente apprezzati o visionati, anche se oggettivamente siano poi abbastanza opinabili. Facciamo un esempio concreto. 6 Underground, un film di Michael Bay aggiunto su Netflix più o meno a dicembre, con protagonista Ryan Reynolds. Classico film alla Bay con inseguimenti, macchine, sparatorie, esplosioni, solite cose, che lo rendono incredibilmente trash. Mi è bastato guardarne cinque minuti per capire quanto non mi sarebbe piaciuto. Ma intanto gli ho dato la views! E chissà quanti altri di voi… in prenda ad un raptus nel “voler provare cose diverse”…mannaggia a voi!

6 underground - Netflix e la sua a dir poco stravagante modalità di conteggio delle views

In ogni caso, secondo una statistica di Netflix, questo film è stato visto da 83 milioni di persone. Ovvio è però che non tutte e 83 milioni lo abbiano visto fino alla fine, è bastato per molto guardarne infatti 2 minuti, come ho fatto io. Cioè secondo me, 10 su 83 milioni lo hanno seriamente visto dall’inizio alla fine con titoli di coda compresi. I più coraggiosi…o incoscienti diciamo.

Che dire, Netflix ultimamente ha fatto delle scelte un po’ infelici… ma lo perdoniamo! Perché in compenso sta inserendo tra i contenuti della piattaforma tanta ma tanta robina bella, come per esempio tutti i film dello Studio Ghibli, in arrivo pian piano ogni mese.


Chi di voi è invece d’accordo con questa nuova modalità di calcolo?

  Articolo precedente

Film, Film e Serie TV

Mean Girls sta per tornare, in versione musical. Troppo “frico”

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Film e Serie TV, Manga, Serie TV

Il live action di One Piece si farà: Netflix ordina una stagione da 10 episodi

Scritto da Mirko Midili

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend