lunedì, 25 Maggio 2020

Film e Serie TV, Recensioni Serie TV

She-Ra e le Principesse Guerriere – Stagione finale: Solo ora migliora?

Dopo una prima stagione abbastanza OK e tre stagioni di intermezzo costellate da episodi filler tranne per i rispettivi finali, Noelle Stevenson ci dona finalmente quello che tutti noi abbiamo agognato da tanto tempo: una buona stagione. Quasi come a voler confermare che tutte quelle precedenti fossero un semplice preludio a questa, un riscaldamento inutile e a tratti abbastanza cringe prima del gran finale. Inutile dire che non basti quest’ultimo atto per salvare l’intera serie: non è nulla di eccessivamente straordinario, ma almeno è un buon respiro di sollievo, per lo meno nel suo climax.

she ra season 5 header 960x480 - She-Ra e le Principesse Guerriere - Stagione finale: Solo ora migliora?

Hordak, Catra e Glimmer sono stati presi come prigionieri dal Grande Horde, fratello maggiore del precedente Signore dell’Orda e ora principale avversario dei ribelli, che pianifica di conquistare Etheria con l’aiuto non oco forzato della regina Glimmer.
Intanto Adora, la quale ha ormai spezzato il legame con She-Ra, dunque ritrovandosi senza poteri per fermare l’Orda, cerca in tutti i modi di aiutare la ribellione e a trovare un modo per liberare Glimmer.


Bow - She-Ra e le Principesse Guerriere - Stagione finale: Solo ora migliora?

In sè e per sè, come ho detto, non è una stagione talmente bella da far rivalutare l’intero cartone: a livello tecnico non è nulla di diverso dalle precedenti: i colori sono accesi e altamente diversificati, dai contorni lisci e poco marcati, i che rende l’animazione non eccessivamente fluida, ma ad un livello più che buono; la soundtrack riesce a sorprendere dalla metà in avanti, con l’aggiunta di piacevoli spezzoni epici/corali.
Lo svolgimento degli evanti è abbastanza prevedibile, lo schema utilizzato per raggiungere il fine è lo stesso usato in precedenza. Ma almeno qui non si ha la sensazione perenne dell’inutilità di tutte le peripezie dei personaggi che si provava nelle precedenti stagioni. In poche parole, non ci sono più episodi filler: ognuno serve a qualcosa, sia nello sviluppo della trama sia nella crescita dell’arco caratteriale dei personaggi. Seppur la maggior parte resti autoconclusivo, ogni episodio ha la sua importanza nel puzzle della serie.

Dual 960x576 - She-Ra e le Principesse Guerriere - Stagione finale: Solo ora migliora?

Il fattore migliore di questa stagione è quello su cui si è sempre incentrata l’intera serie e sulla quale le vicende si sono sempre sviluppate: non tanto She-Ra, non tanto la guerra tra le Principesse e l’Orda, non tanto il mistero dietro la magia di Etheria, ma il rapporto tra Adora e Catra: finalmente tutta la sofferenza che hanno passato, tutte le loro battaglie, vittorie, sconfitte, traumi e dubbi raggiungono il loro punto massimo.
(AVVERTENZA SPOILERS)
Forse il picco del loro rapporto può essere definito un piccolo contentino ai fan, che sin dalla prima stagione avevano creato migliaia e migliaia di fanart e fanfictiona riguardo, ma per lo meno risulta più realistico del Korrasami. Diciamoci la verità.


Catra 960x576 - She-Ra e le Principesse Guerriere - Stagione finale: Solo ora migliora?

Il Grande Horde, tuttavia, è un punto a sfavore. Il suo character design non è niente di speciale, fa quasi rimpiangere l’enorme mano robotica nascosta nell’ombra della serie anni ’80, le sue motivazioni sono un miscuglio tra quelle di Raoh de La Leggenda di Ken e del Thanos alla fine di Endgame. Va però riconosciuta la bravura del doppiaggio italiano, che ci ha regalato un’altra buonissima interpretazione di Angelo Maggi (Robert Downey Jr., Tom Hanks, Bruce Willis).

ddjw851 65626349 de69 4f5d b5d9 711463294b78 960x480 - She-Ra e le Principesse Guerriere - Stagione finale: Solo ora migliora?

Altra cosa che ho apprezzato in questa serie sono le rappresentazioni delle persone LGBT, soprattutto parlando di coppie. Non fraintendetemi: a me piace vedere la diverità nelle serie, ma detesto quando il solo fatto di appartenere a tale diversità sia l’unica caratteristica di un personaggio. Charlotte in Hazbin Hotel, per esempio, è adorabile per molte delle sue qualità, oltre al rapporto che ha con la sua compagna, pregi o difetti che siano. Allo stesso modo, i personaggi LGBT in questa serie, una coppia più di tutte, sono decisamente più caratterizzati e approfonditi di come non lo fossero in precedenza.

bbc1c49d8c88337c42126a510c04804b - She-Ra e le Principesse Guerriere - Stagione finale: Solo ora migliora?

Se solo la Stevenson avesse messo lo stesso impegno nelle precedenti stagioni, forse avremmo avuto un prodotto effettivamente buono. Mi rimando a quello che ho detto nella mia recensione di Kipo: la semplicità è più che sufficiente per creare un buon prodotto, basta sfuttarla appieno. E questa stagione l’ha confermato
Nel complesso, questi tredici episodi sono un 7 e 1/2, mentre all’intera serie darei un 5/6, e sono generoso.
E ora, Kevin Smith, non fare lo steso errore della tua collega. Dacci un buon He-Man.

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Serie TV

La data della seconda stagione di The Umbrella Academy annunciata con un simpatico video

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Anime, Film e Serie TV

“Vuoi…Char-dine?” Uno spot giapponese in cui Char di Gundam spaccia sardine

Scritto da Luca Brajato

Send this to a friend