martedì, 7 Luglio 2020

Film e Serie TV, Recensioni Film

Tallgirl ci insegna ad accettare noi stessi…come tutti gli altri tremila film uguali

Recensione veloce di un film semplice e con la classica trama da teen comedy che però nasconde qualche perla e novità

Netflix è ricco di quei filmetti del genere teen comedy, in cui la classica protagonista emarginata durante il corso del film acquisisce sicurezza e alla fine dei giochi riesce a fare il cul…riesce a farsi valere.

Non sono un grande fan di questo tipo di film, diciamolo subito, ma qualche volta non mi dispiace neanche guardarli.


Ieri sera ho infatti deciso di guardare, insieme a mia sorella, Tallgirl, uscito su Netflix il 13 settembre, quindi molto recentemente.

Trailer del film

La trama è molto semplice, con una leggera novità però, che incuriosisce. Infatti, la causa principale per cui la protagonista è presa di mira dai compagni del liceo, non è la classica “sfigaggine” o il suo essere un po’ “anticonformista“. Questa volta la causa è la sua altezza. Jodi (interpretata da Ava Michelle), la protagonista, ha infatti 16 anni per un altezza di 186 cm e mezzo e un 48 di scarpe. E sì, l’attrice (che è anche modella e ballerina) ha 17 anni ed è davvero così alta, nonchè bellissima.


Per questa ragione tutti la prendono in giro e i ragazzi la evitano come la peste (*coff coff* insicuri a causa di un educazione machista e sessista *coff coff*). Jodie ha due amici di lunga data che le guardano sempre le spalle: Fareeda (Anjelika Washington), una ragazza particolare e completamente a suo agio con la sua meravigliosa unicità e Jack (Griffin Gluck), un ragazzo da sempre innamorato della protagonista, ma decisamente più basso. L’arrivo di uno studente straniero, il primo nella scuola finalmente alto quanto lei, metterà in moto una serie di situazioni che faranno arrivare Jodie ad una migliore consapevolezza di sè.

SPOILER!!!

Sì, ovviamente la protagonista, che dapprima si sentiva a disagio e non riusciva ad accettare la sua altezza, alla fine del film si mostrerà sicura e fiera del suo essere e dei suoi cm. Classico finale da filmetto adolescenziale, lo sappiamo tutti. Con il classico insegnamento finale: “dovete accettarvi per come siete, perchè siamo tutti meravigliosi nella nostra unicità.” Cioè in pratica la scritta spoiler qua sopra è quasi ridicola, ma la metto comunque perchè sono bravo u.u

MV5BMDI3YmEwOTItNDEyNC00MGNlLWJiMjEtMzc0MTJjZmM1NGEzXkEyXkFqcGdeQXVyMTkxNjUyNQ@@. V1 - Tallgirl ci insegna ad accettare noi stessi...come tutti gli altri tremila film uguali
Harper in primo piano (sì, è egocentrica ma in senso buono), Jodie dietro di lei. Alla sua destra Fareeda e a sinistra Jack. Dietro Fareeda c’è Stig, lo studente straniero e invece dietro Jack c’è la classica ragazza antipatica e popolare

Parliamo un po’ ora delle mie impressioni sul film. Decisamente carino, nonostante le doti recitative degli attori, sopratutto della protagonista, non siano eccellenti. Godibile e a tratti divertente, simpatico nella sua semplicità e ovvietà. I personaggi ovviamente sono abbastanza piatti e monotoni, però non penso ci si possa aspettare di meglio data la tipologia di film. Finale telefonato, ma in compenso una trama iniziale con un leggero pizzico di novità che non guasta.

In realtà poi non c’è molto altro da dire. Si susseguono le solite vicende da teen comedy. Spesso senza senso: scene che non sai bene perchè stiano accadendo. E poi spesso anche un po’ snervanti poichè la soluzione è sempre ovvia, ma nessuno ci arriva mai, perchè ci dipingono gli adolescenti sempre come una specie con un’intelligenza inferiore (cosa pure vera, ma mica così tanto…spero…).

Per esempio: il classico migliore amico innamoratissimo della protagonista che però lei snobba, in questo caso perchè è più basso (wtf? cioè che fai Jodie, discrimini?! eh?!) e lei che ha occhi solo per il nuovo studente, che neanche conosce, cioè, così colpo di fulmine. Boom. Poi è ovviamente presente anche la solita ragazza antipatica e super popolare che la prende in giro più di tutti e che mette subito gli occhi sullo studente straniero, manco fosse un’aquila reale alla ricerca di una preda indifesa. Che fantasia.

ava michelle tall girl getty images 20069876 640x320 - Tallgirl ci insegna ad accettare noi stessi...come tutti gli altri tremila film uguali
Ava Michelle

E infine abbiamo il classico richiamo di aiuto della protagonista, nel tentativo di conformarsi. In questo caso Jodi chiederà aiuto a sua sorella: Harper (Sabrina Carpenter) che secondo me è il personaggio migliore dell’intero film. È descritta dalla protagonista come il suo esatto opposto: bassa, carina, femminile, nonchè reginetta di bellezza. Sotto questa coltre di normalità nasconde però il suo lato migliore: è pazza, la amo. Cioè seriamente, ogni volta che apre bocca vi farà ridere tantissimo. Per esempio, è convintissima delle sue uscite “colte“, puntualmente sbagliate. Inoltre è melodrammatica allo stato puro, per qualsiasi piccola cosa inizierà una recita da Oscar. E in tutto questo è anche un’ ottima sorella, che vuole davvero molto molto bene a Jodi.

tumblr px0un8wF4Y1xkvoz6o2 500 - Tallgirl ci insegna ad accettare noi stessi...come tutti gli altri tremila film uguali
Harper, che vale la visione di tutto il film

Senza dubbio Harper è il mio personaggio preferito. Se proprio non siete convinti del film, vale la pena di vederlo anche solo per lei, sul serio.


Che altro dire, Tallgirl è un filmetto carino, che vi farà passare circa un’ora e mezza in tranquillità, tra una risata e l’altra causate dalle doti recitative spesso pessime, dalle uscite di Harper e alla fine anche un po’ per le scene del film. Consigliato a chi non ha proprio altro da fare.

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Serie TV

The Boondocks sta finalmente per tornare in una veste tutta nuova grazie a HBO Max

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Anime, Film, Film e Serie TV, Serie TV

L’affascinante ma falsata realtà che troviamo in film, anime e serie TV

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend