domenica, 9 Agosto 2020

Film, Film e Serie TV

Il trashoso “Supaidaman” della Toei è carico e pronto ad entrare nel “Nuovo Universo”

Il protagonista di una serie live-action andata in onda negli anni 70′ in Giappone entrerà di diritto nel sequel di Spider-Man Un Nuovo universo

Giusto qualche giorno fa il nostro caro Andrea ci ha dato una notizia meravigliosa, facendoci sapere che il sequel di Spider – Man Un Nuovo Universo si farà. Informandoci già addirittura riguardo la data di uscita!

Nonostante io odi tutto quello che concerne i supereroi e la Marvel in generale, non ho potuto che apprezzare questo incredibile film. D’altronde in effetti gli unici film sui supereroi che mi sono sempre piaciuti sono stati soltanto quelli concernenti Spider-Man. Non poteva quindi essere diversamente anche per questo capitolo.


Poi, insomma, il fatto che sia una versione animata, frizzante, innovativa, leggera ma profonda, con una grafica assurdamente bella, non poteva che giocare a suo favore.

Detto ciò, eccomi ad aggiungere qualche pizzichino di novità riguardo proprio questo tanto atteso sequel (almeno da me e Andrea, non so voi.)


Un fan del film ha provato a chiedere ai produttori, attraverso la sua pagina Twitter se nel nuovo sequel sarà presente la figura dello “Spider-Man giapponese” (no, non sto parlando di Peni Paker). Quest’ultimo è protagonista di una serie tv live-action prodotta dalla Toei Animation e andata in onda per un anno dal 1978.

spiderman 1145623 - Il trashoso "Supaidaman" della Toei è carico e pronto ad entrare nel "Nuovo Universo"

La serie è formata da ben 41 episodi, dalla durata di 30 minuti ciascuno in cui si raccontano le vicende di un giovane dal nome Takuya Yamashiro che per sconfiggere il malvagio professor Monster si trasforma in un eroe praticamente identico a Spider-Man (il titolo stesso della serie è Spider-Man, a scanso di equivoci. In Giapponese però suona come “Supaidaman“. Meraviglioso)

Ovviamente però anche qui non manca il classico tocco di esagerazione giapponese. Il caro Spidey infatti qui ha a disposizione un mega robot chiamato Leopardon e ancora una macchina volante super attrezzata, peggio della Bat-Mobile e della Papa-Mobile messe insieme.
Inoltre i suoi poteri sono più simili a quelli di un power-ranger, con raggi laser e mosse da ninja, piuttosto che a quelli dello Spider-Man originale.

Supaidaman - Il trashoso "Supaidaman" della Toei è carico e pronto ad entrare nel "Nuovo Universo"
Eccolo, accompagnato dal suo fidato robot

In ogni caso, tornando alla domanda fulcro, Phil Lord, responsabile del soggetto per il primo Spider-Man – Un Nuovo Universo ha risposto a questo curioso fan confermando la presenza dello Spider-Man giapponese all’interno della nuova pellicola in arrivo!

“Adesso che avete annunciato Spidey 2, se per qualche miracolo lo Spider-Man giapponese è stato scritturato per il film, sarei felice di disegnarlo per voi”
Phil Loid: “Già disegnato”

Quindi ora sappiamo che questa magica figura ricca del classico trash dei live-action giapponesi degli anni 70′ è stato addirittura già progettato per entrare a gamba tesa in questo nuovo capitolo. L’unica cosa che posso sperare e che riescano a mantenere quella carica di trash meravigliosa che lo contraddistingue e che starebbe una meraviglia all’interno del sequel.


Voi che ne pensate?

  Articolo precedente

Film e Serie TV, Romanzi, Romanzi fantasy, Serie TV

The Witcher è e rimarrà fantasy

Scritto da Andrea De Venuto

Articolo successivo  

Film, Film e Serie TV

Ecco il trailer con il nuovo (e più decente) aspetto di Sonic!

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend