martedì, 10 20 Dicembre19

Comics, Fumetti, Fumetti italiani

Frammenti d’Autunno: tra fantascienza e poesia

PKNA- Paperinik New Adventures è stata una serie rivoluzionaria su più fronti, capace di unire tematiche forti a storie coinvolgenti. Come nel caso di Frammenti d’Autunno.

“Ti ricordi di me? Abbiamo raccolto insieme i fiocchi d’inverno… respirato i cento petali della primavera… soffiato le melodie nelle conchiglie estive… planato dolcemente con le foglie d’autunno. Perché il mio viso è nascosto fra i tuoi sogni inquieti. Perché i ricordi… non si dimenticano di te… Lyla.”


È con questo soliloquio, questa poesia, che si apre il 22° albo di PKNA: Frammenti d’Autunno, dell’ottobre del 1998. Una storia, sceneggiata da Bruno Enna e disegnata da Claudio Sciarrone, che mantiene fede all’alta qualità della serie: affrontare, attraverso storie dal tono action, prettamente supereroistiche, temi profondi, con dei toni molto più maturi rispetto alle classiche storie Disney.

Risultati immagini per frammenti d'autunno
La prima tavola della storia

La storia, in breve: l’androide Lyla, compagna di numerose avventure di Paperinik, nonchè agente della Tempolizia di stazza nel XX secolo, ferisce un collega durante un’operazione. Un errore, un semplice errore. Ma gli androidi non sono costruiti per commettere errori. Lyla verrà quindi sottoposta ad un processo in cui rischia la pena capitale, processo che però farà emergere delle domande: un androide può sognare? Può fare errori? Gli androidi meritano gli stessi diritti degli uomini? A Paperinik spetta il compito di investigare, poiché, come immaginabile, nulla è quello che sembra e la soluzione è più incredibile di quello che si possa pensare.


La sceneggiatura di Enna è di una perfezione unica. In 64 pagine riesce a racchiudere un giallo che si intreccia con la fantascienza, l’azione, la politica, la filosofia, l’etica, la poesia e una sana dose di sentimenti.

image - Frammenti d'Autunno: tra fantascienza e poesia
Copertina dell’edizione “PK Giant” della storia, sempre ad opera di Sciarrone.

Proprio i sentimenti sono al centro della storia. L’amicizia, che porterà PK a fare di tutto pur di salvar la sua amica. La perfidia, che porterà alcuni a servirsi di un incidente pur di arrivare ad ottenere ciò che vuole. Ma sopratutto l’amore: ma di questo non parlo, lascio che siate voi a scoprire questo gioiello.

Le matite di Sciarrone poi, sono in stato di grazia. Tratteggiano un modo futuristico, quello del XXIII° secolo, in una maniera incredibile, senza contare le stupende espressioni facciali, che trasudano tutti quei sentimenti che la storia vuole trasmettere.


Insomma, se non lo avete ancora fatto, recuperate questa storia e in generale PK. Perché questo fumetto vale molto di più di quello che sembra. Chiudo con una domanda, forse da talk show, a cui questa storia risponde e che mi ha sempre affascinato: perché un uomo insegue i propri sogni?

Immagine correlata

  Articolo precedente

Fumetti, Manga

Annunciato il manga di Star Wars, ma soprattutto, di Frozen 2!

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Comics, Film e Serie TV, Serie TV

Gargoyles potrebbe tornare, uno dei creatori della serie accende le speranze dei fan

Scritto da Mirko Midili

Send this to a friend