martedì, 7 Luglio 2020

Fumetti, Manga, Romanzi

Il colore venuto dallo spazio: un manga per mostrare visivamente il genio di Lovecraft

Un meteorite colpisce una proprietà appartenente a Nahum Gardner e alla sua famiglia vicino alla comunità di Arkham, nel New England. Da lì il terrore e le stranezze iniziano a colpire la famiglia e il loro terreno, sconvolgendo non solo loro ma anche tutta la cittadina, sopratutto il migliore amico di Nahum, Ammi, che è anche colui che indirettamente ci racconta la storia.

Con questo incipit parte “Il colore venuto dallo spazio” racconto di H.P. Lovecraft adattato in questo caso dal mangaka Gou Tanabe, famoso per Mr Nobody e appunto le trasposizioni manga dei racconti dello scrittore di Providence.



Per sostenere il progetto del Porto Intergalattico puoi acquistare “Il colore venuto dallo spazio” su Amazon da questo link.


Trama avvincente, uno dei migliori racconti che secondo me ha scritto. Ho davvero apprezzato come con semplicità e in poco tempo Lovecraft riesce, come sempre in realtà, a trasmettere terrore a chi legge. Gou Tanabe è forse uno dei più adatti a ricreare visivamente ciò che Lovecraft ha raccontato. Con il suo tratto leggero ma così rude, quasi violento alla vista, colpisce subito e va a colpire l’occhio del lettore. Riesce perfettamente a ricreare quel senso di ansia e terrore che questo tipo di racconto voleva trasmettere. Il “colore” del titolo è rappresentato alla perfezione, come mai ci si poteva aspettare. E’ una lettura che davvero consiglio, in attesa di andare a vedere meglio anche gli altri adattamenti.



Voi avete letto questo manga o altri adattamenti? Se si cosa ne pensate?

  Articolo precedente

Fumetti, Romanzi

I “Librogame” stanno tornando di moda?

Scritto da Gerardo Attanasio

Articolo successivo  

Romanzi, Romanzi vario genere

L’imprevedibile viaggio di Harold Fry: continua a camminare

Scritto da Gatti Galattici

Send this to a friend