sabato, 19 Settembre 2020

Comics, Fumetti

Un nuovo inizio per Miles Morales!

Il nostro amichevole Spider-Man di quartiere, ma dell’universo Ultimate, torna con una nuova testata!

Avete visto “Spider-Man: un nuovo universo”? Se la risposta è sì, allora dal titolo avrete già intuito di chi sto parlando! Lo scorso 22 agosto, infatti, è partita ufficialmente la nuova testata “Miles Morales: Spider-Man”, nuovo bimestrale che sarà dedicato interamente al già citato ragno di quartiere proveniente dall’universo Ultimate Marvel.

Per chi non lo conoscesse, l’universo Ultimate è stato creato nel 2000 e propone molti personaggi famosi riscritti in una chiave differente per dare storie e risvolti diversi. Da amante di Spider-Man ho deciso quindi di iniziare questa nuova serie, e di seguito trovate le mie considerazioni.


720263. SX1280 QL80 TTD 960x1477 - Un nuovo inizio per Miles Morales!
Cover americana del primo spillato della testata

Due sono ivolti che hanno dato origine all’opera: Saladin Ahmed e Javier Garron. Il primoè famoso per essere lo scrittore di Freccia Nera ed Exilies, il secondo inveceè il disegnatore di Star Lord.

Come inizia questa nuova storia?

La partenza che Ahmed dà alla storia è molto buona: si concentra essenzialmente sulla vita personale di Miles, riproponendo la sua vita in una chiave di lettura più giovane e presentando il tutto in poche pagine. Ed è così che dovrebbe iniziare una nuova testata, in modo energico e che sappia attirare l’attenzione del pubblico. Si percepisce anche una leggera sottotrama politico-sociale che, sicuramente, si andrà ad amplificare nel corso del tempo. Come ogni altro albo dedicato a questo personaggio, vengono sempre riproposte tematiche sociali e reali. Una pagina in particolare riesce a catturare in pieno la tematica della povertà negli USA, ormai in aumento: mentre Miles è fermo su un palazzo osserva una fila di persone che entra in un locale con l’insegna “Warm meals” (pasti caldi). Dopo aver osservato una bambina in fila, con un’espressione triste e fredda, Miles dice: “Non sono mai stato così insicuro sulle mie responsabilità”. Da questa semplice frase si riesce a capire come questo Spider-Man sia effettivamente quello che dovrebbe essere: un ragazzo timorato, insicuro delle sue capacità e che prova nonostante tutto a far fronte a problematiche che non dovrebbero riguardarlo.


DuqyJhoU0AAVTTw - Un nuovo inizio per Miles Morales!
La pagina di cui parlavo poco fa.

Il lavoro sul disegno, come quello sull’incipit, è ottimo!

Passando alle matite, anche il lavoro di Garron è ottimo: a parer mio è difficile tirar fuori un buon albo di Spider-Man, ma lui c’è riuscito! In ogni pagina riesce a riprodurre in modo perfetto e naturale gli swing di Miles, le torsioni del corpo senza farlo sembrare un burattino e tenendo sempre e comunque la città sullo sfondo. Essa, oltre ad avere un contenuto illustrativo, ne ha anche uno simbolico: Spider-Man infatti vive per proteggere la città e i suoi abitanti, se la togliessimo dallo sfondo allora non avrebbe senso disegnarlo e scriverci storie. Ai disegni si uniscono i colori di David Curiel, che rendono anche di notte le pagine suggestive e molto colorate.


Concludo con il consigliarvi assolutamente questa testata, anche se non avete mai letto Spider-Man. Sono convinto che questa avventura sarà gradita ai novizi. In attesa che a settembre esca il secondo spillato, vi invito dunque a recuperare il primo!

  Articolo precedente

Fumetti, Manga

Annunciato un nuovo manga di Hiro Mashima, che fonde alla perfezione le sue opere migliori

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Fumetti, Graphic Novel

La Fortezza, un fumetto che sorprende

Scritto da Mirko Midili

Send this to a friend