domenica, 25 Ottobre 2020

Comics, Fumetti

The Walking Dead è finito. Lunga vita a The Walking Dead

Mercoledì 3 luglio. Una data che diverrà un giorno di lutto per tutti gli appassionati di fumetti. Perché proprio quel giorno verrà pubblicato il numero #193 della tanto acclamata serie The Walking Dead, l’ultimo della saga.
Dopo Invincible e Outcast, è il terzo fumetto scritto da Robert Kirkman che trova la sua fine, sicuramente quella più inaspettata e al contempo attesa.

the walking dead comic book cast charlie adlard 960x480 - The Walking Dead è finito. Lunga vita a The Walking Dead

L’autore stesso ha commentato così su Bleeding Cool:
Anch’io sono sconvolto, mi mancherà tanto quanto a voi, se non di più. Mi spezza il cuore dover chiudere e andare avanti, ma amo troppo questo mondo per allungare il brodo rischiando che il tutto non sia più all’altezza. Spero che capiate, spero che voi, cari lettori, sappiate quanto apprezzo il regalo che mi avete fatto. Ho avuto modo di raccontare la mia storia esattamente come volevo, per 193 numeri, e terminarla alle mie condizioni – senza interferenze lungo il percorso – e in qualsiasi momento. È una cosa davvero rara, e non sarebbe esistita senza l’inflessibile supporto che questa serie ha ricevuto da lettori come voi. Grazie mille.”


the walking dead rick grimes comic 1174158 640x320 - The Walking Dead è finito. Lunga vita a The Walking Dead

Continua Eric Stephenson, publisher della Image Comics:
Per una serie mensile progredire, cambiare e rinnovarsi come è successo per The Walking Dead è qualcosa di assolutamente unico e la cosa impressionante è che questo sia stato fatto per tutti i 193 numeri della serie, senza rilanci, pause o reboot.
Robert Kirkman ha raccontato una storia o lo ha fatto per più di 15 anni, mentre la maggior parte dei comics ha dato l’illusione di cambiare, The Walking Dead è cambiato veramente, in tempo reale, i personaggi sono cresciuti, sono passati dall’essere ragazzi a diventare adulti, hanno perso arti, occhi e hanno perso membri della propria famiglia e amici, sono morti. Ma non “morti” come accaduto a Superman, Capitan America o Wolverine, morti nella maniera vera che potrebbe capitare nella realtà.
La serie si concluderà con lo stesso spirito e anche se per qualcuno potrà essere deludente, fa parte del gioco, è un risultato davvero ragguardevole per Robert Kirkman e i suoi collaborativi.”

714PdVx 960x404 - The Walking Dead è finito. Lunga vita a The Walking Dead

L’ultimo albo dell’edizione brossurata sarà il numero #32, mentre quello dell’edizione bimestrale il #70. Inoltre è guià stata annunciata una raccolta di 8 compendium ognuno di 544 pagine che raccoglie l’intera storia



Insomma, ci troviamo alla fine di un viaggio. Un viaggio di sopravvivenza, sacrificio, morte e speranza. Un viaggio iniziato 15 anni fa, e che ora giunge alla meta. La fine è parte del viaggio, come direbbe Tony Stark, ma personalmente preferisco “il viaggio è più importante della destinazione”. Ed essere diventato uno dei fumetti più importanti di queste due ultime decadi è un traguardo ben meritato dall’intero viaggio.
Perciò grazie, Kirkman. Per tutto. Aspettiamo con ansia altre tue immortali storie.

  Articolo precedente

Comics, Film e Serie TV, Fumetti, Serie TV

Sandman diventerà una serie TV per Netflix: dovremmo esserne felici?

Scritto da Andrea De Venuto

Articolo successivo  

Fumetti, Fumetti italiani, Graphic Novel

“Janis Joplin Piece of my Heart”: una graphic novel tutta italiana che ci racconta una grande artista

Scritto da Mirko Midili

Send this to a friend