martedì, 22 Settembre 2020

Fumetti

Tre fumetti per un argomento : religione

Quando il fumetto esplora la religione

Lo scorso martedì ho pubblicato qui sul Porto Intergalattico un articolo su l’amore i fumetti. In questo vi parlavo di tre fumetti che avevano delle peculiari visioni sull’amore.

La realizzazione in prima battuta non mi era sembrata granché, e ancora ora penso di aver scritto una gran vaccata. Ma l’idea in sé mi è sembrata particolarmente valida. Quindi nella mia fantastica mente malata è saltata l’idea di rendere questa tipologia di articoli un serie stabile da pubblicare ogni martedì.


L’argomento di questa settimana non poteva non essere questo, dopo quello che sta accadendo con Silvia Romano. Di conseguenza, mi sembra il caso di partire con questa nuova rubrica con una riflessione sulla religione e il suo rapporto col fumetto.

51NkRa5aw7L. SX347 BO1,204,203,200 - Tre fumetti per un argomento : religione

L’opera con cui vorrei iniziare questo viaggio è Gesù di Daniele Fabbri e stefano Antonucci.


Questo e stato il primo fumetto che io abbia mai comprato in una fiera, quando ancora gli autori lo vendevano nella versione auto prodotta. Di conseguenza, ci sono particolarmente affezionato.

Il fumetto è un ribaltamento di qualsiasi immagine e dogma cristiano conosciuto.

L’opera non fa altro che provocare il fedele, cercandolo di farlo imbestialire in qualsiasi modo. Ed è qui che sta la genialità del fumetto. Il lettore capisce che quello che sta leggendo non è odio verso la sua religione, ma una presa in giro.

E questa presa in giro ha proprio la funzione di dimostrare che le religioni sono qualcosa di immateriale e che la propria fede non deve essere vista come quella giusta.

Gesù ancora oggi è una bomba di comicità e satira più verso il religioso che la religione.

Potete recuperare l’opera qui.

51w2HdZvjuL. SX325 BO1,204,203,200 - Tre fumetti per un argomento : religione

Parlando di religione, non potevo esimermi dall’inserire il capolavoro assoluto di Garth Ennis e di Steve Dillon.

Preacher non è solo il viaggio di un prete alla ricerca di dio, ma è una metafora su quella che è la religione e sul nostro viaggio per capire cosa rappresenta per noi.

L’opera analizza la religione sotto la lente dell’imposizione familiare e ci mostra come in questo caso essa diventi un peso, che invece di condurci verso la luce non fa altro che farci sprofondare nell’oblio.

Il fumetto mostra anche che chi dovrebbe portare la bontà e la giustizia divina può perdersi e produrre devastazione. Ma a perdere la retta via può essere anche Dio stesso.

Preacher è un percorso religioso folle e coinvolgente che consiglio a tutti di intraprendere.

61yUwuJjLdL. SX352 BO1,204,203,200 - Tre fumetti per un argomento : religione

Come ultima tappa del nostro piccolo viaggio abbiamo Il crepuscolo degli idioti di Krassinsky.

Quest’opera analizza la struttura dietro una religione producendo un affresco del marcio che c’è dietro la creazione di un credo.

Krassinsky con i suoi acquarelli ci mostra come, anche se alla base un credo abbia un messaggio di pace, coloro che mettono in pratica quel credo non fanno altro che utilizzarlo come arma per i loro fini.

Certamente esiste chi si dedica ad una religione perchè crede ciecamente nel messaggio di pace e uguaglianza, ma egli viene sfruttato e sacrificato per l’avidità di altri.

L’opera utilizzando i babbuini esprime un critica feroce e ben strutturata alla bestialità del comportamento umano.

Potete recuperare l’opera qui.

Da come avete potuto osservare, il fumetto ha scandagliato profondamente quello che è il mondo religioso. Nelle vignette hanno preso vita critiche e analisi sul mondo sacro e la sua interiorizzazione. Le opere che trattano questo tema sono innumerevoli e quelle citate sono solo la punta dell’iceberg.


Di conseguenza, vi chiedo di scrivere nei commenti qual è l’opera che più ha cambiato il vostro modo di concepire il sacro.

  Articolo precedente

Fumetti, Manga, Uncategorized

Demon slayer finirà ufficialmente con il capitolo 205

Scritto da Vincenzo Laezza

Articolo successivo  

Fumetti, Manga

Può un singolo capitolo rovinare un manga?

Scritto da Vincenzo Laezza

Send this to a friend