mercoledì, 11 20 Dicembre19

Fumetti, Manga

Una veloce riflessione sul manga “La mia prima volta” di Kabi Nagata

Un manga di genere seinen uscito in Italia all’inizio di quest’anno

Il titolo completo dell’opera è: “La mia prima volta. My lesbian experience with loneliness (la mia esperienza lesbica con la solitudine.” L’autrice del manga è Kabi Nagata, nonchè protagonista della storia stessa.

Il titolo è di genere seinen, quindi scritto e pensato per un pubblico di persone adulte, edito in Italia da J-POP. Composto da un unico volume. Lo potete trovare su Amazon scontato.


IMG 20190501 174829 960x1213 - Una veloce riflessione sul manga "La mia prima volta" di Kabi Nagata

Grazie ad un regalo improvvisato da parte della mia fidanzata, Irene ho potuto leggere questa piccola perla. Ho finito di leggerla giusto qualche giorno fa. Devo dire che quando l’ho iniziata non mi aspettavo tantissimo: una storia abbastanza banale però interessante. Dopo aver letto qualche pagina però mi sono accorto che avevo sbagliato di grosso.

“La mia prima volta” è un opera molto complessa ed incredibilmente profonda. L’autrice si apre completamente al lettore, senza filtri e paure. Il percorso però per riuscire a raggiungere questo traguardo non è stato facile e la protagonista ce lo spiega nel dettaglio attraverso le pagine dell’opera, con disegni semplici e quasi abbozzati e dialoghi profondi e complessi conditi da battute irriverenti ed auto ironiche che non guastano mai.


articolo 81969 500 - Una veloce riflessione sul manga "La mia prima volta" di Kabi Nagata
Uno stralcio del manga

Kabi Nagata è una donna di 28 anni che convive ormai da tempo con problemi alimentari, autolesionismo, depressione e accettazione di se stessa. Tutti questi aspetti della sua vita ci vengono raccontati all’interno del manga, grazie ad un’introspezione psicologica su se stessa che ha dell’incredibile. L’autrice riesce finalmente dopo molto tempo a capire il perchè delle sue azioni e cosa c’era di sbagliato nei suoi atteggiamenti verso il mondo, ma soprattutto verso se stessa.

Questa riflessione sulla sua intera esistenza e il raggiungimento della comprensione riguardo il perchè dei suoi problemi ha ovviamente un punto di partenza. Un evento che le ha fatto fare il primo passo verso “la ricerca della propria identità e l’accettazione della propria sessualità” (cit. dell’opera). L’evento scatenante è stata la sua decisione di contattare un servizio di escort lesbico per colmare la propria solitudine. Strano eh?

IMG 20190501 175313 960x1199 - Una veloce riflessione sul manga "La mia prima volta" di Kabi Nagata
Il retro del volume con la sinossi. Immagine sempre presa alla mia copia personale

Una decisione che sembra quasi surreale e un po’ ridicola a tratti, ma che in realtà per la protagonista è stato ciò di cui aveva bisogno ormai da tempo per capire che la sua vita stava andando a rotoli e aveva bisogno di essere risistemata.


Un’opera questa consigliata caldamente a tutti, che riesce a far vivere sulla propria pelle una vita che non è la propria.

  Articolo precedente

Comics, Fumetti

Avventure di due cosplayer improvvisati al Comicon

Scritto da Irene Ferone

Articolo successivo  

Film, Film e Serie TV, Fumetti, Manga

Giappone e Spagna si incontrano grazie alla mia mangaka preferita: Riyoko Ikeda

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend