giovedì, 26 Novembre 2020

Romanzi fantascienza, Romanzi fantasy

Guerriere in un mondo cybepunk: quando magia e teconologia si uniscono

Axa ci parla del suo singolare racconto che fonde fantascienza e fantasy

Rieccoci a un nuovo episodio incentrato sull’antologia “Guerriere”, oggi la nostra ospite sarà Axa che ha scritto il racconto “Dalla parte giusta”. Tale storia mescola in maniera interessante cyberpunk e fantasy.

1) Parlaci un po’ di te e dei tuoi generi preferiti.


Ho ventitré anni e studio Scienza dei Materiali all’università, cosa che di solito stupisce le persone, anche se non sono certo l’unica creativa con un percorso di studi scientifico, anzi! Poi sono una nerd, quindi dettagli di quello che studio finiscono regolarmente nelle mie storie. Come lettrice, apprezzo qualsiasi cosa abbia azione e un setting interessante, mentre quando scrivo mi focalizzo su fantascienza, fantasy e tutto quello che ci sta in mezzo. Il mio racconto per “Guerriere” rientra in quest’ultima categoria: è un fantasy cyberpunk.

loii3can5lwzuqlm4ieo - Guerriere in un mondo cybepunk: quando magia e teconologia si uniscono

2) Come sei entrata in contatto con il concorso Guerriere?


Non mi ricordo con precisione, ma mi pare che me l’avesse passato una mia amica, Veronica, che poi è stata selezionata con il racconto “Nelle mie vene”.

A entrambe piacciono molto i concorsi, ci piace metterci alla prova, quindi è normale che quando una delle due ne trovi uno di interessante lo proponga anche all’altra. E poi, è fantastico quando siamo entrambe tra le vincitrici!

guerriere antologia - Guerriere in un mondo cybepunk: quando magia e teconologia si uniscono

3) Di cosa parla il tuo racconto “Dalla parte giusta”? Perché hai scelto un’atmosfera cyberpunk?

“Dalla parte giusta” è nato parlando proprio con Veronica. Da un paio d’anni a questa parte scrivo molto più fantascienza che fantasy, per cui mi è venuto naturale inserire l’elemento magico in un contesto fantascientifico, e il cyberpunk è un sottogenere che mi ha sempre ispirata moltissimo.

Il racconto parla di un’ufficiale che deve sventare il contrabbando di una sostanza chiamata “draconium”, che è necessaria ai maghi per usare la magia, ma al contempo è anche una droga molto potente. Non è certo la trama che qualcuno si aspetterebbe da un concorso per racconti fantasy, infatti ero quasi sicura di non essere scelta. E invece…

4) Parlaci della protagonista, una ragazza in mezzo a un problema più complesso di quel che sembra, come la questione della distribuzione del draconium.

Una delle cose che mi affascinano del cyberpunk è il classico conflitto “uomo vs. società”. Visto che il tema della raccolta era “Guerriere”, sapevo fin dall’inizio che a incarnare questo conflitto sarebbe stata la protagonista. Un’altra caratteristica che adoro del genere è il rapporto tra uomo e macchina. Tori è nata da queste due ispirazioni.

E lei è proprio il cuore del racconto: la chiave di svolta della storia è il suo conflitto interiore, che ruota attorno allo scegliere qual è la parte giusta per cui combattere. Siccome è un tema che si è visto molto, ho cercato di renderlo interessante proprio tramite la protagonista.

alexander kretov saber 2 960x1329 - Guerriere in un mondo cybepunk: quando magia e teconologia si uniscono
Questa immagine è di Alexander Kretov

5)Cosa ti ha ispirato per scrivere il racconto?

Come quasi tutto quello che scrivo, l’ispirazione è venuta da un what if: cosa succede se racconto di un mondo in cui la magia si può comprare? A questo si è aggiunto il mio amore incondizionato per l’atmosfera di Blade Runner ed ecco spuntare megacorporazioni e personaggi incastrati in un meccanismo più grande di loro.

Poi, la struttura stessa del racconto è stata una sfida. Volevo che ruotasse tutto attorno alla protagonista, ma facendola vedere tramite gli occhi di chi le sta intorno e mai dal suo punto di vista. Non riuscivo ad allineare tutti i pezzi come volevo, così sono uscita a correre per mezz’ora e quando sono rientrata a casa avevo chiara ogni scena. A quel punto, ho solo dovuto scrivere.

dvrs6cka6sqxk9ghyigu - Guerriere in un mondo cybepunk: quando magia e teconologia si uniscono

8) Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Troppi. Se li elencassi tutti, finirei domani mattina!

Tra due giorni (il 27 aprile) uscirà una raccolta a cui ho partecipato, stavolta di fantascienza. Poi ho scritto un racconto per un’altra raccolta fantascientifica che uscirà in futuro.

Oltre ai racconti, sto lavorando a un romanzo fantasy per ragazzi assieme alle mie due migliori amiche e a una saga space opera, che è il mio progetto più ambizioso e per cui ho parecchie aspettative… vedremo!


Le immagini utilizzate provengono dal gioco Shadowrun.

  Articolo precedente

Romanzi fantasy

Guerriere e il fantasy orientale

Scritto da Debora Parisi

Articolo successivo  

Romanzi, Romanzi fantasy

I demoni della mente: quando il fantasy è metafora della realtà

Scritto da Debora Parisi

Debora Parisi
Debora Parisi è una studentessa universitaria di giorno e cacciatrice di leggende e mitologie di notte. Da bambina arriva finalista al concorso Anna Bolero, diretto dall'Associazione Culturale Arcizeta di Chivasso. Nel 2019 ha pubblicato racconti per Historica Edizioni, NPS edizioni, Fanucci e Mezzelane Editrice. Gestisce un blog chiamato El micio racconta, un canale youtube intitolato Antro del Drago, che tratta di diversi argomenti, tra cui recensioni di libri, film e videogiochi. Collabora anche con le riviste Upside Down Magazine e Porto Intergalattico, ha collaborato anche con Sci-Fi Pop Culture e Spazio Penultima Frontiera.

Send this to a friend