martedì, 7 Luglio 2020

Romanzi fantasy

Una Britannia fantasy, con donne guerriere e lotte tra clan

Caterina Franciosi ci parla del racconto “Corvi di Guerra”.

Eccoci al nuovo episodio incentrato sull’antologia Guerriere edito da Mezzelane Casa Editrice. Prima abbiamo parlato di orchi e stereotipi, ora ci addentreremo in un’atmosfera piú celtica.

La nostra ospite speciale è Caterina Franciosi, autrice del racconto “Corvi di Guerra“, un fantasy ambientato in un mondo simile alla Britannia celtica.


1) Ciao Caterina parlaci un po’ di te.
Ciao Debora, e grazie per questa bella opportunità! Mi chiamo Caterina, vivo in una piccola cittadina dell’Emilia Romagna e da sempre adoro avventurarmi in infinite storie. Da un paio d’anni a questa parte, ho deciso di concretizzare questa mia passione e di aprire un lit-blog, “Il Salotto Letterario”, in cui parlo di libri e dedico uno spazio settimanale a tutti coloro che “hanno una storia da raccontare”: autori, illustratori, musicisti e via dicendo.

Foto Caterina Franciosi 960x1280 - Una Britannia fantasy, con donne guerriere e lotte tra clan

2)Come sei entrata in contatto con il concorso Guerriere?
Per caso! Seguo diverse case editrici, sia su Facebook che su Instagram, e un giorno mi sono imbattuta nell’annuncio di questo concorso. Inutile dire che mi è subito venuta in mente una storia adatta al contest di racconti fantasy tutti al femminile. Mi è sembrata davvero una bella opportunità e avevo già un’infinità di spunti adatti all’occasione. Si è trattato solo di inquadrare il racconto all’interno dei parametri richiesti e mi sono messa a scrivere.



3)Parlaci del tuo racconto Corvi di Guerra: perché la scelta di tale animale?
Sono da sempre appassionata di mitologia e leggende e di come alcuni tratti o matrici siano comuni a popoli e culture anche lontanissimi fra loro. Altrettanto affascinante è osservare come certi eventi o personaggi si siano evoluti e trasformati nel tempo, per via di innumerevoli fattori, come ad esempio l’avvento di una nuova religione, conquiste di popoli invasori e così via.


In “Corvi di Guerra”, ho immaginato una “Britannia fantasy” dilaniata da scontri fra tribù. La protagonista, la Regina Leanna, ritrovatasi improvvisamente vedova, è costretta a sfidare le antiche tradizioni che non vogliono una donna come leader al clan e, allo stesso tempo, deve sguainare le lame per riprendersi il più prezioso dei suoi tesori: i suoi figli, rapiti da un capoclan nemico. Ma Leanna non è solo una Regina, è figlia dell’antica stirpe e può evocare oscure potenze. In questo racconto, ho scelto una particolare divinità irlandese: la Morrigan, divinità mutaforma dei Túatha Dé Danann, associata ai campi di battaglia e ai soldati caduti in battaglia. Il corvo, dunque, non è propriamente un animale ma piuttosto una delle tante forme assunte dalla Morrigan, che Leanna evoca per affrontare il nemico.

3c929e2488e9b0d3ff7f2429924311bc - Una Britannia fantasy, con donne guerriere e lotte tra clan
Skjaldmær 2015 – E.J. Fitz


4)Descrivici i tuoi personaggi, in particolare Leanna, regina guerriera.
Leanna è una donna forte, una guerriera. Se fosse nata tra i norreni, sarebbe stata definita come skjaldmær (o shieldmaiden in inglese, le “donne dello/con lo scudo”), donne guerriere ispirate alla figura delle Valchirie. Tolkien le ha trasposte nella figura di Éowyn, tanto per fare un esempio più “moderno”. Leanna è figlia dell’antica stirpe, è stata
cresciuta come una sorta di sacerdotessa in un’ipotetica isola di Avalon e quindi in grado di fare ricorso anche alle arti magiche.

Ed è proprio per questo che viene osteggiata dai sostenitori delle vecchie tradizioni: una donna, una Regina bastarda, neppure di nobili origini, a capo di un clan? Gran brutta storia! Ma Leanna è , prima di ogni altra cosa, una madre: i suoi figli vengono prima di ogni altra cosa e lei è disposta a tutto pur di salvarli. Anche a radere al suolo interi villaggi o fortificazioni.
Un altro personaggio da cui ho preso spunto per la creazione del personaggio di Leanna è stato anche Boudicca, regina degli Iceni, una tribù che viveva nell’odierna Inghilterra orientale e che capeggiò una tra le più spaventose rivolte contro il popolo romano.


5)Com’è stata per te l’esperienza di questo concorso? Secondo te c’è differenza di percezione del fantasy tra uomini e donne?
Mi sono divertita tantissimo a partecipare al concorso e sono davvero felice che il mio racconto sia stato selezionato per l’antologia.

Per quanto riguarda la differenza tra come viene percepito il fantasy, non mi sentirei tanto di categorizzare tra uomini e donne quanto piuttosto sulla singola sensibilità che ognuno di noi possiede. Mi spiego: io personalmente leggo e apprezzo (con tutte le eccezioni dei singoli casi) autori come Stephen King, George R. R. Martin, Neil Gaiman o anche grandi classici come Michael Moorcock, ma sono anche appassionata di libri di autrici come Marion Zimmer Bradley, Robin Hobb o Ursula K. Le Guin.

Penso che storie ben costruite, coinvolgenti e con personaggi ben caratterizzati possano adattarsi a chiunque, uomini o donne, a seconda dei propri gusti.


6) Hai scritto altri romanzi o racconti?
Sì, ho partecipato a diversi concorsi e selezioni per antologie.
Per PAV Edizioni ho scritto il racconto “Dietro il muro” nell’antologia AA.VV. “Ali spezzate”, contro la violenza sulle donne. Un altro racconto brevissimo, “La carità di murt”, è stato selezionato per l’antologia AA.VV. “Halloween all’italiana”, dal contest del portale LetteraturaHorror.it.
A marzo 2020 ho pubblicato il romanzo breve “La pioggia ricorda” per la collana Delos Passport a cura di Fabio Novel, edizione digitale Delos Digital.
Collaboro inoltre con il magazine Life Factory Magazine nella sezione recensioni libri e con l’associazione culturale Italian Sword&Sorcery nella sezione racconti. Altre uscite sono previste per il 2020 e ve ne parlerò prestissimo!

cornice hd - Una Britannia fantasy, con donne guerriere e lotte tra clan


7)Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Tanti, sia in ambito fantasy che non…e anche qui spero di potervene parlare al più presto!

Se per caso foste interessati l’autrice gestisce anche un blog letterario.


Blog: https://salottoletterario20.blogspot.com/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/ilsalottoletterario/
Profilo Instagram: https://www.instagram.com/caterinafranciosi/?hl=it
Profilo Twitter: https://twitter.com/home


Link dell’immagine di copertina dell’articolo.

  Articolo precedente

Romanzi fantasy, Videogiochi

Tevinter Nights svela dei possibili retroscena di Dragon Age 4

Scritto da Debora Parisi

Articolo successivo  

Romanzi, Romanzi fantasy

J.K. Rowling e la bizzarria della copertina italiana di Harry Potter e la pietra filisofale

Scritto da Vincenzo Laezza

Debora Parisi
Debora Parisi è una studentessa universitaria di giorno e cacciatrice di leggende e mitologie di notte. Da bambina arriva finalista al concorso Anna Bolero, diretto dall'Associazione Culturale Arcizeta di Chivasso. Nel 2019 ha pubblicato racconti per Historica Edizioni, NPS edizioni, Fanucci e Mezzelane Editrice. Gestisce un blog chiamato El micio racconta, un canale youtube intitolato Antro del Drago, che tratta di diversi argomenti, tra cui recensioni di libri, film e videogiochi. Collabora anche con le riviste Upside Down Magazine e Porto Intergalattico, ha collaborato anche con Sci-Fi Pop Culture e Spazio Penultima Frontiera.

Send this to a friend