martedì, 22 Settembre 2020

Tecnologia, Videogiochi

Per Jim Ryan la nuova PS5 abbellirà i salotti dei videogiocatori (avrei i miei dubbi)

Mi permetto di dissentire riguardo questa affermazione

Il design di PS5 è stato finalmente rivelato pochi giorni fa durante la presentazione della console e dei titoli della next-gen, avvenuta l’11 giugno.
Nell’articolo qui sotto trovate una carrellata di tutti gli annunci videoludici mostrati.

Alla vista l’impatto è stato un po’ sconcertante, un design particolare, che molto si discosta dall’aspetto della precedente console Sony, asciutta ed elegante. Così, la domanda sorge spontanea: “da dove nasce un’idea del genere?Jim Ryan, capoccia di PlayStation ha rilasciato un’intervista al sito videoludico americano CNET, riguardo la scelta del design.


Jim ha dichiarato: “Volevamo creare qualcosa che fosse particolare, quasi audace. Volevamo qualcosa rivolto al futuro, qualcosa per gli anni futuri del 2020.” Un design insomma che rispecchiasse il futuro del gaming, un look futuristico a tutti gli effetti. Lo stesso CNET, completa il discorso di Jim scrivendo: “Il design di PS5 è stato pensato con l’intento di dimostrare le convinzioni di Sony riguardo al fatto che la tecnologia presente all’interno e i giochi sarà possibile eseguire saranno accattivanti quanto l’esterno, visibile agli occhi dell’utente.” Insomma accattivante è un parolone, piuttosto caruccia, passabile.

Inoltre, sinceramente, se questo deve essere l’aspetto futuro delle console allora io voglio fare un passo indietro.
Questo tipo di design sembra rispecchiare l’idea di futuristico che si ritrova nei media degli anni 90, inizio anni 2000. Il passato in cui si credeva che nel 2018 avremmo utilizzato le macchine volanti e colonizzato lo spazio, quello stile un po’ pacchiano che tanto faceva impazzire i fan nell’epoca degli anta. Non rispecchia invece, per me, quel senso di futuristico che ormai si è formato nel corso degli ultimi anni, soprattutto nei riguardi del mondo del gaming. Un’idea di eleganza, semplicità e funzionalità. Ideale a cui più si avvicina la nuova Xbox Series X, monocolore, compatta, semplice. Che si, va bene, assomiglia ad un frigorifero o ad un blocco di Ossidiana, infatti non la ritengo perfetta, ma decisamente più vicino al mio ideale di console rispetto alla sua controparte.


rumour early comparisons suggest the xbox series x is smaller than the ps5.900x - Per Jim Ryan la nuova PS5 abbellirà i salotti dei videogiocatori (avrei i miei dubbi)
A confronto PS5, PS4 e Xbox Series X

Che poi in realtà, il concetto di “futuro” è ormai decaduto da tempo, dato che di anni su questo pianeta ce ne rimangono ben pochi. Manca proprio il tempo materiale per crearci un futuro.

Ma a parte le mie riflessioni catastrofiche, si sarà capito che non ho apprezzato molto il nuovo design Sony.
Non mi ritrovo quindi affatto d’accordo con l’interessante affermazione che Ryan si è ritrovato a dichiarare all’emittente televisiva brittanica BBC. “La PlayStation solitamente trova posto nei salotti della maggioranza delle case e pensiamo che sarebbe stato davvero carino offrire un design che abbellisse la maggior parte dei salotti. Questo è quello che abbiamo provato a fare. E sapete, crediamo di esserci riusciti.”

4a91f267fd27b6ed923aeccd5b3ae076 1 1 - Per Jim Ryan la nuova PS5 abbellirà i salotti dei videogiocatori (avrei i miei dubbi)

Ehm…no. Almeno per me no. Non vorrei mai questa console in bella vista nel mio salotto, penso che cercherei di nasconderla il più possibile. E sinceramente la sento come un’affermazione un po’ tracotante da parte dell’azienda. D’altronde creano console, mica elementi d’arredo u.u


Voi invece cosa ne pensate della nuova console? La mettereste volentieri in mostra nel vostro salotto?

  Articolo precedente

Videogiochi

Un riassunto della strepitosa presentazione PS5 di ieri 11 giugno

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Videogiochi

Rivelata data d’uscita di Remothered: Broken Porcelain

Scritto da Debora Parisi

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend