giovedì, 13 Agosto 2020

Romanzi, Romanzi fantascienza, Romanzi fantasy, Romanzi vario genere, Uncategorized

“Strane ferite” di Stefano Fantelli, un insolito romanzo delirante

Un Babbo Natale telepatico, disagi quotidiani e lumache aliene vi attendono

Buongiorno a tutti, nostri affezionati lettori, oggi recensirò un romanzo horror molto particolare, in quanto di struttura corare e surrealistica: “Strane ferite” di Stefano Fantelli.

Edito dalla Cut-up Publishing, casa editrice specializzata in horror e fantascienza, il libro è un interessante esperimento che mescola diversi generi per creare qualcosa di unico. La struttura narrativa non è adatta a tutti, ma piacerebbe di sicuro a chi ama i flussi di coscineza o lo stile surreale.


Come detto prima, il romanzo è corale, e ha diversi protagonisti: Maya, Fabrizio, Daria, Alice,Valentina ed Elvis, oltre ad altri di minor importanza.

Ognuno soffre di un disagio interiore che si fonde con un’atmosfera fantastica: Valentina è una ragazza schizofrenica che è disposta ad uccidere le persone che ama pur di non far scomparire i loro sentimenti. In un certo senso, l’omicidio congela l’immagine del caro, impedendogli di mutare gli affetti. Daria è una donna che soffre i traumi degli abusi sessuali subiti da ragazzina, ma nonostante ciò continua a trovare uno scopo per vivere. Alice, amica e amante di Daria, è una sognatrice e compositrice in erba, Elvis, anche lui sognatore che però si è ritrovato a fare un lavoro umile, Fabrizio, un uomo che prova un odio viscerale per la sua ex Maya, ora diva del cinema, per averlo lasciato.


E mentre questi personaggi vivono questi drammi quotidiani, delle cose viscide entrano nei corpi delle persone, spingendole a dirigersi verso un luogo oscuro…

Ammetto che tale idea assomiglia un po’ a quella del film horror “Slither”, sebbene l’origine sia totalmente diversa.

locandina - "Strane ferite" di Stefano Fantelli, un insolito romanzo delirante

Per tutta la lettura del romanzo, si percepisce una sensazione di melanconia e disgusto, quasi il lettore provasse il mal di vivere dei protagonisti.

La struttura corale permette di guardare la psiche dei vari personaggi, oltre che fungere da puzzle per capire la situazione. Infatti non saremo mai del tutto sicuri se l’orrore sia reale oppure una metafora del disagio interiore dei protagonisti, ad esempio il famigerato “alieno” che tormentava Daria e l’abusava, è in realtà un uomo consumato dal cancro, patetico e disgustoso.

L’orrore è anche metafora della solitudine, della disperazione di un uomo che cerca compagnia. Solo la voglia di vivere potrà sconfiggere le presenze malefiche.

L’amore è la seconda tematica principale, ma è presentato come un sentimento corrotto, distruttivo. A parte la relazione tra Alice e Daria, l’unica storia d’amore sana, le altre paiono malate. Fabrizio è il fulcro centrale di questa situazione, incapace di accettare la fine della relazione turbolenta con Maya, cadrà in un’altra tale e quale, dimostrandosi un uomo che non impara dai propri errori.


In conclusione, Strane Ferite non è un libro adatto a tutti a causa dello stile surreale. Se vi piacciono le sfide e gli ambienti onirici e deliranti, questo libro fa per voi.




  Articolo precedente

Arte e Cultura, Romanzi

Fauni vs Diavoli: lo strano caso della statua di Vergato

Scritto da Debora Parisi

Articolo successivo  

Romanzi, Romanzi fantasy, Romanzi vario genere

Philip Pullman è stato nominato cavaliere: perché è importante

Scritto da Andrea De Venuto

Debora Parisi
Debora Parisi è una studentessa universitaria di giorno e cacciatrice di leggende e mitologie di notte. Da bambina arriva finalista al concorso Anna Bolero, diretto dall'Associazione Culturale Arcizeta di Chivasso. Nel 2019 ha pubblicato racconti per Historica Edizioni, NPS edizioni, Fanucci e Mezzelane Editrice. Gestisce un blog chiamato El micio racconta, un canale youtube intitolato Antro del Drago, che tratta di diversi argomenti, tra cui recensioni di libri, film e videogiochi. Collabora anche con le riviste Upside Down Magazine e Porto Intergalattico, ha collaborato anche con Sci-Fi Pop Culture e Spazio Penultima Frontiera.

Send this to a friend