mercoledì, 18 Settembre 2019

Videogiochi

Death Stranding diventerà un film grazie al livello di difficoltà: “veramente facile”

Kojima non smette mai di stupire con le sue insolite scelte che inserisce all’interno dei suoi giochi. Questa la più recente: la modalità “veramente facile” che permetterà a chi vuole di godere praticamente di un film

L’uscita di Death Stranding è ormai alle porte. L’8 novembre è infatti dietro l’angolo. Il titolo è stato ideato da Hideo Kojima, attualmente sotto sviluppo da parte della Kojima Productions e sarà pubblicato da Sony, esclusiva PS4. Se volete, potete prenotarlo al prezzo minimo garantito su Amazon.

L’ultima novità riguardante questo titolo non è quella su Keanu Revees ok? Ne hanno già parlato su tremila siti diversi, ve li fate bastare. E poi basta, cioè si parla di questo attore da tutta l’estate. Va bene: bravo, bello, buono però non lo possiamo inserire ovunque…o forse sì…


Oggi si parla invece dei livelli di difficoltà presenti all’interno del videogioco. Siamo abituati indicativamente ad avere: livello facile, medio e difficile. Anche su questo punto però Kojima ha voluto fare qualcosa di diverso ed unico nel suo genere.

death stranding ps4 - Death Stranding diventerà un film grazie al livello di difficoltà: "veramente facile"

Sarà infatti possibile completare il titolo in difficoltà “veramente facile“. Pensata appositamente per i fan dei film, non abituati ad avere a che fare con joystick, console e videogiochi. Insomma, i totali neofiti. Grazie a questo livello di difficoltà infatti il videogioco diventerà alla stregua di un lungometraggio, cosa anche molto semplice da realizzare data la mole di attori famosi presenti al suo interno. Ricordiamo il protagonista: Norman Reedus, famoso per The Walking Dead, la talentuosa Lea Seydoux, il regista dell’intramontabile capolavoro “Il labirinto del faunoGuillermo del Toro e tanti, tantissimi altri.


Un play tester, nonchè assistente personale di Kojima ha confermato l’estrema facilità di questo livello di difficoltà, dichiarando quanto sia perfetta per “persone che solitamente non giocano ai videogiochi, fan dei film o dei giochi di ruolo.” Ovviamente saranno presenti anche altri livelli di difficoltà più classici per i più esperti.

Kojima ha annunciato questa recente novità proprio sul suo profilo Twitter in questi giorni, caratterizzato dalla sua solita simpatia scanzonata.

Scrive nel tweet: “Normalmente è presente soltanto la Modalità Facile (nei videogiochi), ma noi abbiamo aggiunto la “Modalità veramente facile” per i fan dei film, poichè all’interno del titolo sono presenti attori reali come Norman, Mads, Lea. Addirittura Yano-san che non è mai riuscito a completare il primo livello di PAC-MAN è riuscito a finire il gioco in Modalità veramente facile”.

Ora la vera domanda è…perchè mai fan accaniti del cinema dovrebbero comprare un videogioco? Probabilmente non hanno neanche una PS4… Sta di fatto che Kojima ha pensato proprio a tutti e direi che questo è sicuramente un bene. D’altronde questo titolo sembra davvero quasi più un film che un gioco.


E voi? Sceglierete questo livello di difficoltà? O vi cimenterete in qualcosa di più complesso?

  Articolo precedente

Videogiochi

Il piccolo Bum-Bo di The Binding Of Isaac avrà il suo personale videogioco

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Videogiochi

Vorreste avere una relazione amorosa con la versione sexy del signorotto del KFC? Accontentati.

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend