lunedì, 21 Ottobre 2019

Videogiochi

Ecco il riassunto del Nintendo Direct di settembre: novità interessanti e alcune conferme

Si è tenuto giusto questa notte il direct di settembre di Nintendo, annunciato quasi a sorpresa qualche giorno fa. Fra alcune novità succulente (anche se alcune erano state leakate da tempo in realtà) e alcuni spezzoni nuovi di giochi già presentati in passato, diciamo che le cose da dire sono giusto alcune, ma cercherò di essere il più sintetico possibile.

Il tutto si è aperto con l’annuncio di un gioco che già si immaginava sarebbe arrivato sulla console Nintendo, ossia Overwatch. Il gioco, uscito ormai tre anni fa su tute le altre console, è finalmente in arrivo su Switch il 15 Ottobre con una buonissima offerta. Il titolo verrà venduto in bundle con tre mesi di abbonamento a Nintendo Online per un totale di 39,99 euro. Credo sia una gran bella mossa questa, poiché il gioco, seppur ancora ampiamente amato, è in netto calo rispetto al passato. L’arrivo su questa console non può che aumentare l’utenza. Io stesso, pur avendo l’opera già su ps4, vorrei iniziare a giocarci anche in portatile.


Dopo di ciò ecco una carrellata di annunci di minor peso, seppur comunque interessanti. A partire da Luigi’s Mansion 3, che ci mostra come ci saranno più zone esplorabili e ci illustra alcune modalità multiplayer che saranno sicuramente divertenti. Poi si è parlato, anche in questo caso brevemente, di Super Kirby Clash, gioco gratuito già da ora scaricabile, in cui useremo varie classi per formare un party che andrà ad affrontare centinaia di boss. Anche qui il multiplayer è fondamentale, sia locale che online. Per chi non lo sapesse questo tipo di gioco esiste già su 3DS, e credo di aver capito che questo sia una specie di sequel. Poi, dopo l’annuncio di Trials Of Mana in uscita il 24 Aprile, ci è stato mostrato Return of the Obra Dinn. Il gioco in realtà è già disponibile su Steam ed è l’ultima fatica di Lucas Pope (creatore dell’acclamato Papers, Please!). Il gioco sembra davvero carino grazie anche allo stile grafico e alla modalità di gioco che ci permette di investigare sulla morte di sessanta membri dell’equipaggio di una nave delle Compagnie delle Indie.

Ed ecco uno dei titoli che aspettavamo da tempo. Little Town Hero, conosciuto da tempo solo col nome di Town, è il nuovo gioco di Game Freak e trovo che sia molto particolare. Il protagonista dovrà difendere la sua città da un sacco di minacce, sfruttando le sue idee come “armi” in un classico combattimenti a turni. L’uscita così vicina (16 Ottobre) e il costo così basso (mi pare intorno ai 25 euro) ci fanno subito pensare che non sarà un tripla A come molti si aspettavano, bensì qualcosa di più simile ad un titolo indie. Nota però che può spingere molti a prendere il titolo, è che la colonna sonora è stata composta da Toby Fox, creatore di Undertale e amato anche per le sue creazioni musicali.


Si passa a Super Smash Bros Ultimate, che oltre a comunicare che Banjo e Kazooie sono da oggi utilizzabili, ci mostra tramite un simpaticissimo video di presentazione chi sarà il quarto nuovo personaggio giocabile, andando a far leva sulla nostalgia in questo caso. Il nuovo lottatore sarà infatti Terry Bogard, celebre personaggio di Fatal Fury e King of Fighters, che arriverà a novembre. Oltre a questo la grande notizia è che i nuovi personaggi non si fermeranno a cinque come detto in passato, ma bensì ne arriveranno di nuovi, anche se non si sa bene quanti saranno. Dopo due ennesimi piccoli video su Link’s Awakening e Dragon Quest IX, che sono sempre più vicini all’uscita, è stato mostrato qualcosa che i fan giapponesi hanno certamente apprezzato ma che a me non ha, per ora, convinto. Nelle prime settimane del 2020 infatti arriverà su Switch Tokyo Mirage Session #FE Encore, titolo che fonde i mondi di Shin Megami Tensei e Fire Emblem, che già aveva conquistato molte persone su Wii U qualche anno fa.

Una cosa che ha lasciato molti senza parole è stata l’aver annunciato Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise, titolo che nessuno si aspettava e che non si sa ancora bene se è esclusiva Nintendo o meno. Il gameplay e il comparto grafico del primo (disponibile anch’esso già ora sull’eshop) non erano per niente dei migliori e si spera che queste cose vengano aggiustate nel sequel, ma sicuramente la trama sarà ottima come nel precedente capitolo e non vediamo l’ora di giocarci quando uscirà, ossia nel 2020. Altro gioco ottimo che arriva su Switch è Divinity: Original Sin 2 Definitive Edition, uno dei più amati RPG sul mercato che in questo caso offre un servizio cloud condiviso con Steam. Si potrà quindi condividere i salvataggi da pc a console ogni volta che si desidera, così da non dover iniziare due partite differenti.

Si continua con l’annuncio, da parte di Pete Hines di Bethesda, di Doom 64. Dopo l’uscita dei primi tre titoli della saga, questo era molto atteso da tutti i fan. Successivamente è stata presentata una nuova IP in sviluppo presso Hi-Rez Studios, creatore di Smite e Paladins. Il titolo in questione è Rogue Company, in cui impersoneremo gli omonimi mercenari in lotta contro l’organizzazione Jackal. Vi dirò, a me non ha per nulla ispirato, anche perché ciò che abbiamo visto non è stato nulla di speciale. Sembra un TPS online classico, con due squadre che si affrontano e nessuna vera novità.

E finalmente siamo arrivati a Pokémon Spada e Scudo, dove ci vengono mostre alcune nuove cose riguardanti gioco. In primis la possibilità di personalizzare ogni aspetto per quanto riguarda il vestiario e l’acconciatura dei protagonisti. Poi ci viene presentato il Pokécampeggio, luogo in cui possiamo accudire e coccolare i nostri Pokémon. In questo luogo poi possiamo anche cucinare piatti per noi e per i nostri compagni grazie al CurryDex. In fine ci vengono mostrati due nuovi mostriciattoli: Polteageist, un piccolo fantasma che infesta solo teiere antiche e Cramorant, un volatile di tipo acqua che sputa in faccia all’avversario, dopo determinate mosse, i pesci che stava cercando di mangiare (anche se teoricamente i pesci nel mondo Pokémon non dovrebbero esistere ma ok), e per questo è già diventato il mio preferito. Certo, ogni volta ci vengono mostrate cose abbastanza inutili ma ho l’hype alle stelle.

E ora parliamo dell’annuncio, a mio parere, migliore. Da domani sarà disponibile, per chi ha l’abbonamento al servizio online, il catalogo SNES. Saranno venti titoli, alcuni di questi molto ma molto belli tra cui: F-Zero, A Link to the Past, Super Mario World e tanti altri capolavori. Nota dolente? Non mi hanno messo EarthBound.. comunque per chi volesse, verrà anche venduto un pad apposito, per una trentina di euro. Dopo aver parlato di Tetris 99 e il suo DLC a pagamento, di Mario e Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 (che per me sarà un gioco davvero divertente) e della disponibilità di provare Daemon X Machina grazie ad una demo, sono stati mostrati altri giochi vecchiotti ma interessanti. Stiamo parlando di Star Wars Jedi Knight II: Jedi Outcast, giocone facente parte dell’infazia di molti di noi in uscita il 24 settembre, Assassin’s Creed the Rebel Collection che vedrà al suo interno Black Flag e Rogue, l’arrivo di Vampyr e Call of Cthulhu, giochi che volevo da tempo e che a questo punto prenderò qui e l’uscita di Devil May Cry 2.

Siamo arrivati quasi alla fine, ed essendo quasi alla fine non si poteva che parlare di Animal Crossing: New Horizons. Nel lasso di tempo dedicato al gioco ci viene mostrato come, grazie ad uno smarthpone datoci da Tom Nook, potremmo tranquillamente gestire molte cose tra cui anche il crafting. Quest’ultimo sembra ben variegato, portandoci a perdere davvero moltissime ore a decorare l’isola intera in cui siamo. In più avremo la possibilità di giocare con amici online, che cosa potremmo chiedere di meglio? Animal Crossing è sicuramente uno dei giochi più attesi, e non vedo l’ora di passarci molte ore della mia vita.

L’annuncio finale poi riguarda l’uscita di Xenoblade Chronicles Definitive Edition su Switch, permettendo a chi non ha potuto giocarci fino ad ora di assaporarlo come si deve e in tutta comodità. Sarà semplicemente una remastered che pare andrà a migliorare di molto il gioco, che vedrà nuovamente la luce nel 2020. Ah, quasi dimenticavo! In Smash è stato anche mostrato che il Gunner avrà una skin dedicata a Sans, con una canzone apposita che arriva dal mondo di Undertale.

Nel caso voleste rivedere tutto quello di cui abbiamo parlato, ecco qui il direct completo

Cosa ne pensate di questo direct? Cosa vi ha colpito e cosa no?

  Articolo precedente

Videogiochi

Cyberpunk 2077: annunciati multiplayer e DLC GRATUITI!

Scritto da Andrea De Venuto

Articolo successivo  

Videogiochi

Ecco finalmente anche il gioco di Fairy Tail, mostratosi grazie ad un trailer interessante

Scritto da Mirko Midili

Send this to a friend