lunedì, 13 Luglio 2020

Videogiochi

Esplosioni e teneri cagnolini (separatamente) per i suoni di Halo Infinite

Anche questa volta la 343 Industries si è messa d’impegno per trovare i soggetti e gli oggetti perfetti per ottenere i suoni perfetti

Halo Infinite è l’esclusiva Microsoft in uscita alla fine dell’anno. Rappresenterà infatti uno dei titoli di lancio della nuova console Xbox Series X, anche se continuerà ad essere disponibile per Xbox One e ovviamente per PC. Sviluppato congiuntamente da 343 Industries e SkyBox Labs, pubblicato da Xbox Game Studios.

Il titolo per ora è ancora in gran parte avvolto nel mistero sia per quanto riguardo la trama che le modalità di gameplay. Ne scopriremo di più durante l’evento online mensile di Microsoft, iniziati dal mese scorso, dal nome Xbox 20/20, di luglio.


Halo è uno sparatutto in prima persona, con la presenza di mostri alieni e una buona quantità di armi. I suoni sono quindi una componente molto importante per rendere credibile il prodotto. In un articolo di qualche tempo fa vi descrissi come per arrivare al suono perfetto in determinate sequenze di Halo 3, distrussero, sotto l’orecchio vigile dei microfoni, alcune povere e innocenti Xbox. Insomma prendono la cosa molto sul serio.

La 343 Industries non smette mai di stupire e non si smentisce. Per il nuovo capitolo di Halo infatti si è proprio superata, arrivando a far esplodere dell’esplosivo in mezzo al deserto, pur di ottenere un suono credibile e d’effetto. Quando si dice la dedizione al proprio lavoro.


Il team del suono ha usato dell’ANFO e della TNT, due tipi di esplosivi industriali. Lo hanno inserito all’interno di alcuni barili seppellendoli poi 2 metri sottoterra prima di farli esplodere attraverso un comando a distanza. L’effetto è stato ovviamente degno di un film di Michael Bay con colonne di fumo e frammenti di barili che volavano per aria. Il tutto circondato da ben 85 microfoni, per non perdersi neanche il minimo dettaglio di suono.

Decisamente un po’ sopra le righe per essere l’audio di un gioco, ma… che dire, ne varrà sicuramente la pena. E chi si azzarda anche solo a pensare, una volta uscito il gioco, che i suoni sono poco credibili bhe…penso che alla 343 Industries sia avanzato un po’ di esplosivo…

Detto ciò! Microsoft ormai ci ha preso gusto a mostrare le prodezze dei suoi studi videoludici. Per questo, da circa un anno rilascia, ogni sabato, su vari profili social, un video in cui viene mostrato il retroscena della resa sonora dei propri videogiochi. E ce nè per tutti gusti.

Per chi per esempio, ha il cuore tenero e preferisce le cose carine e pucciose alle esplosioni (tipo me) c’è in serbo un altro tipo di contenuto. Sempre in Halo Infinite infatti, ci sarà un protagonista deccezione, che si è mostrato per le sue incredibili capacità sonore. Signori, signore e chiunque sia nel mezzo, ecco a voi Gyoza!! Un tenero carlino che con i suoi tipici suoni gutturali che solo i carlini sanno fare (che sembra sempre possano morire soffocati in qualsiasi momento) è diventato il soggetto perfetto per registrare alcuni suoni di gioco.

Gyoza è il migliore amico del Direttore artistico tecnico dello studio 343 Industries, che ha conquistato il cuore di tutti i suoi colleghi, con quel musetto tenero e tutti quei grugniti e simili, che si sono appunto dimostrati suoni alquanto interessanti. Mi chiedo per cosa potranno mai usarli…sono aperte le scommesse.


Tra esplosioni e teneri cagnolini alla 343 Industries non ci si deve annoiare proprio mai.

  Articolo precedente

Arte e Cultura, Film, Romanzi fantasy, Videogiochi

La viverna, la cugina scomoda del drago

Scritto da Debora Parisi

Articolo successivo  

Videogiochi

Uno spot ci mostra The Last Of Us Parte II in tutta la sua bellezza

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend