martedì, 18 Giugno 2019

Videogiochi

Finalmente abbiamo una data d’uscita per Final Fantasy VII Remake

È stato da poco mostrato un nuovo trailer di Final Fantasy VII remake, durante il “Final Fantasy VII-A Symphonic reunion“, ossia il concerto dedicato al famoso titolo della Square Enix tenutosi a Los Angeles. Un video non estremamente lungo quello che è stato rilasciato, questo è vero, ma molto interessante.

Il trailer si collega con quello che abbiamo già potuto vedere durante lo scorso State of Play di Playstation, ma in questo caso il tutto è concentrato sul gameplay. Come possiamo notare meglio in questo video, e come comunque si vociferava da tantissimo tempo, il cambio di stile di gioco è netto. Infatti Final Fantasy VII non sarà più come l’originale, ma avrà una svolta action alla Final Fantasy XV. A me in alcuni punti ha ricordato anche vagamente Crisis Core, ma sarà perché le cose in comune sono giustamente fin troppe. Cambio di gameplay che comunque a mio parere sembra anche azzeccato, pur essendo un amante dei Final Fantasy vecchio stile. In questo modo infatti non solo i vecchi fan potranno rivivere la storia in modo diverso, ma il gioco sarà anche più aperto verso i videogiocatori che non hanno mai potuto apprezzare il titolo come si deve.

La notizia migliore comunque è che finalmente abbiamo una data d’uscita certa, ossia il 3 Marzo 2020. Non si sa però ancora come verrà rilasciato, si parla da tempo di una possibile uscita in due parti, ma non c’è nessuna sicurezza riguardante questa notizia. Sicuramente questa notte all’E3, durante la conferenza Square Enix verrà data una risposta ad ogni quesito dei fan.

Come vi sembra il gameplay di questo remake? Lo state aspettando entusiasti o non vi interessa minimamente?

  Articolo precedente

Videogiochi

Leakato il titolo del nuovo gioco della From Software con la partecipazione di George R.R. Martin, ma cosa ci dobbiamo aspettare?

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Videogiochi

Xbox fa l’asso pigliatutto, grazie alla mancanza di Sony

Scritto da Gianmatteo Petteni

Send this to a friend