martedì, 16 Luglio 2019

Anime, Film e Serie TV, Videogiochi

Gameplay della prima missione del gioco Kill La Kill IF (ed un’infarinatura sull’anime)

Kill La Kill The Game: IF il gioco ispirato all’incredibile e divertente anime, in uscita a luglio

Chi non conosce Kill La Kill, quel famoso anime, in cui si scontrano personaggi mezzi nudi a colpi di battute irriverenti e senza senso? Ecco, hanno deciso di farci un videogioco. In effetti la notizia era stata annunciata già da tempo. La scorsa settimana però grazie al sito di news IGN abbiamo avuto un assaggio di ciò che sarà la prima missione di gioco e la qualità del suo doppiaggio in lingua inglese.

Il video in questione

Ora, sorvolando sul fatto che il doppiaggio inglese nulla ha a che fare con il magnifico doppiaggio giapponese, devo dire che il resto sembra fatto bene e curato nei dettagli (a parte il sync dell’audio con le labbra dei personaggi che per ora è indecente).


Diciamo anche che a me i videogiochi basati su opere animate non piacciono. Come non mi piace affatto il gioco di Attack On Titan, così mi ispira poco anche questo titolo. Per me infatti gli anime dovrebbero rimanere tali. Con queste trasposizioni videoludiche mi sembra che subiscano solo un downgrade generale e non regalino nulla di particolare ai fan della serie.

L’unica cosa che rende questo Kill La Kill The Game: IF alquanto interessante ai miei occhi è il fatto che lo scrittore dei dialoghi dell’anime Kazuki Nakashima è il creatore della storia originale che farà da trama al gioco. Il titolo sarà come una specie di “spin-off” in cui avremo una nuova parte di storia, con nuovi contenuti che va a convergere dalla trama principale dell’anime. La protagonista del gioco non sarà infatti Ryūko Matoi, come nell’opera animata, ma sarà invece la sua rivale Satsuki Kiryūin.

bigNews blog kill - Gameplay della prima missione del gioco Kill La Kill IF (ed un'infarinatura sull'anime)

Arc System Works, sviluppatore del titolo nonchè publisher rilascerà il titolo il 25 luglio in Giappone e in Europa il giorno seguente. Sarà disponibile per: Nintendo Switch, PC e PlayStation 4.


Data la notizia scottante, ora posso anche permettermi di parlare un pochino dell’anime da cui è tratto il videogioco. Consiglio infatti vivamente la visione di quest’opera perchè è veramente meravigliosa e io personalmente la adoro.

L’anime racconta le vicende di una studentessa di nome Ryūko Matoi in cerca dell’assassino di suo padre. Questa ricerca la porterà in violento conflitto con Satsuki Kiryūin. Quest’ultima è presidentessa del consiglio studentesco del prestigioso nonchè molto particolare Istituto Honnōji.

1*iWRFQqGYW9DTFwyb9k8cZA - Gameplay della prima missione del gioco Kill La Kill IF (ed un'infarinatura sull'anime)
Ryuko Matoi in primo piano e Satsuki Kiryuin sullo sfondo

Nonostante forse, lontanamente, dalla trama si possa evincere che questa sia un’opera seria e a tratti cupa, così assolutamente non è, per nulla. Questo è infatti uno di quegli anime incredibilmente senza senso, con scene divertenti proprio perchè insensate. Ammetto ci siano sequenze abbastanza serie e alcune anche emozionanti, per il resto però la serie è permeata da momenti incredibilmente WTF. Anche le situazioni più tristi e complesse sono smorzate da una quantità assurda di battute irriverenti e a tratti anche leggermente volgari.

E se pensate che dietro questa coltre di superficialità e stupidità vi sia un messaggio nascosto, filosofico, etico o in qualche modo profondo…vi sbagliate di grosso. Ogni volta infatti che uno dei personaggi prova ad addentrarsi in un argomento di un minimo spessore viene subito interrotto da un altro che inizierà una filippica su un argomento incredibilmente inutile, che per quest’ultimo sarà però di importanza fondamentale.

IMG 20190508 180055 960x1280 - Gameplay della prima missione del gioco Kill La Kill IF (ed un'infarinatura sull'anime)
Il mio poster incorniciato che ho in salotto

In questo anime vedremo gente continuamente nuda (tette, tette, tette, addominali, culi…magico…presenti anche nel videogame ovviamente) per motivi di importanza mondiale, vestiti parlanti che avranno bisogno di tanto affetto, una milf che ci prova spudoratamente con le adolescenti e tante altre cose belle.


Se con queste parole ancora non vi ho fatto venire voglia di godervi un tale capolavoro, non so davvero che altro fare.

  Articolo precedente

Anime, Film e Serie TV

7 SEEDS, un anime in arrivo su Netflix che sa di nuovo

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Anime, Manga

The Seven Deadly Sins, nuove notizie sull’atteso ritorno dell’anime dopo la fine del manga

Scritto da Mirko Midili

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend