mercoledì, 21 Agosto 2019

Videogiochi

Gris, uno dei migliori giochi del 2018, arriva su iOS questo mese

Una bella notizia per i possessori di IPhone, un po’ meno per i possessori Samsung

Gris è un gioco che dopo la sua uscita ha da subito attirato la mia attenzione. Quest’ultimo è stato rilasciato il 13 dicembre dell’anno scorso per Nintendo Switch e PC ed è opera dello studio di sviluppo di giochi Indie spagnolo: Nomada Studio. Pubblicato poi dalla Devolver Digital, quei geni fissati con i giochi Indie, di cui vi parlo più o meno qui.

Il titolo ha riscosso davvero molto successo in poco tempo, la critica lo ha apprezzato molto in ogni sua parte, finendo per essere definito uno dei migliori giochi del 2018. E sì, so di aver detto che ha attirato subito la mia attenzione poco sopra, ma purtroppo avendo un PC molto scarso e non possedendo una Nintendo Switch, per ora non ho potuto ancora metterci le mani sopra, anche se vorrei davvero farlo.


maxresdefault - Gris, uno dei migliori giochi del 2018, arriva su iOS questo mese

Ora vi spiego anche il perchè. Gris è uno di quei titoli che nascondono secondo me una profondità incredibile e questo in particolare non si sforza neanche minimamente di nascondere quella profondità. Molto spesso i giochi indie sono delle piccole perle, che non vanno giocate ma vissute e secondo me Gris è proprio uno di quelli.

La protagonista del titolo è Gris, una ragazza piena di speranze, persa nel suo mondo ora fratturato. La giovane si ritroverà ad affrontare un’esperienza difficile e dolorosa che noi affronteremo con lei in un viaggio metaforico e ricco di allusioni. Il titolo stesso è metafora del percorso che affronterà la protagonista. Gris infatti in francese significa grigio. Forse questo rappresenta una perdita dei suoi colori a causa dell’esperienza difficile di cui parlo sopra. E chissà se alla fine del gioco, la ragazza riuscirà a ritrovare i suoi colori…o forse non li ha mai voluti indietro…Solo supposizioni gente, solo supposizioni.


Trailer del gioco

Vi lascio qui tradotta una parte della descrizione del gioco che Devolver Digital ha lasciato sotto il trailer: “GRIS è un’esperienza serena ed evocativa, libera da pericolo, frustrazione o morte. I giocatori esploreranno un mondo creato meticolosamente, portato alla vita tramite un’arte delicata e animazioni dettagliate. Attraverso i puzzle di luce all’interno del gioco, delle sequenze di plat-forming e le sfide opzionali basate sulle skill, i giocatori comprenderanno sempre più quanto il mondo di Gris diventi accessibile.

Arrivato qui posso finalmente darvi la grande notizia. Gris sarà disponibile per i dispositivi mobili, ergo, i cellulari. Dal 22 Agosto di quest’anno infatti sarà disponibile all’acquisto sull’App Store. Peccato che sarà “esclusiva” IPhone, mannaggia. Che comunque il mio cellulare non avrebbe mai retto una mole di dati tale, quindi che mi lamento a fare?!

Comunque, a parte i miei scleri, il prezzo sarà di circa 4,50€. Su Steam e lo Shop Nintendo il prezzo è di ben 15,50€ circa. Il calo a picco del prezzo potrebbe suonare come una notizia grandiosa ma forse in realtà non lo è. Potrebbe infatti essere, forse, dettato dal fatto che i comandi touch base del cellulare rendano l’esperienza di gioco non così immediata e funzionale, obbligando magari il giocatore a comprare device esterni per i comandi, in modo da poter ottenere un’esperienza migliore. Queste però per ora sono soltanto congetture, la verità la sapremo soltanto all’uscita del gioco.

In termini tecnici, sarà possibile scaricare il titolo soltanto sul modello di IPhone 5S in su e sulla maggioranza degli IPad di nuova generazione. Il peso è di 2.9 GB.

gris%20launch%20trailer%20main - Gris, uno dei migliori giochi del 2018, arriva su iOS questo mese
Una scena del gioco

Io purtroppo continuo a rimanere a bocca asciutta, poichè non ho un IPhone (forse però posso convincere mia sorella….mmmh….). L’unica speranza che ho è quella di aspettare che esca per PS4, sì, perchè sono povero e non ho i soldi per comprarmi una Switch nè un PC decente. Grazie.

Detto ciò, a chi è possibile, mi permetto di consigliare questo gioco, nonostante io non lo abbia giocato, perchè sono davvero convinto che nasconda delle potenzialità immense, sia da un punto di vista video ludico che soprattutto emozionale. Ed io è proprio questo che ricerco sempre nei videogiochi: un forte impatto emozionale.


Spero tanto di potervi portare una lunga e completa recensione di Gris prima o poi.

  Articolo precedente

Videogiochi

Fire Emblem Three Houses: ecco perché mi sono innamorato di questo titolo

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Videogiochi

La smania di una”grafica realistica” nei videogiochi ci sta sfuggendo di mano?

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend