martedì, 10 20 Dicembre19

Videogiochi

Indizi sullo sviluppo di Bioshock 3. Un sequel di cui non sento il bisogno

Alcuni indizi porterebbero alla conclusione di un possibile sviluppo di Bioshock 3. Un sequel, a quanto detto, atteso dai fan

Bioshock è un titolo sviluppato dalla Irrational Games e pubblicato dalla 2K Games nell’ormai lontano 2007. Questo gioco ha segnato l’inizio di una saga incredibilmente longeva e che ha richiamato fan da tutto il mondo. Definito al tempo uno dei migliori videogiochi di sempre.

d7c53ae24dda92505d853037f2f67c13dba40ab1d05a39ebb6c45ac96dd516e1 product card v2 mobile slider 639 - Indizi sullo sviluppo di Bioshock 3. Un sequel di cui non sento il bisogno

Da lì si sono susseguiti un secondo capitolo dal titolo: Bioshock 2, collegato alle vicende del primo e infine un terzo capitolo: Bioshock Infinite, diciamo un po’ un prequel e un po’ un sequel dei precedenti.


In tantissimi si sono appassionati a questa saga, diventandone dei veri e propri cultori.
Giusto un anno fa circa ho potuto recuperare tutta la saga esistente di Bioshock grazie all’edizione Collection Remastered per PS4.
Premetto che non sono un fan degli FPS, ma ho comunque voluto fare una prova, data l’incredibile risonanza che dopo tanti anni aveva ancora il gioco.

39f9e8a167f05023fc4966f1cacd811066f3382a - Indizi sullo sviluppo di Bioshock 3. Un sequel di cui non sento il bisogno

Dopo aver completato tutti i titoli mi sono ritrovato ad aver giocato sicuramente a del materiale godibile sia a livello visivo che a livello di gameplay e gunplay (a parte il primo capitolo, molto poco semplice da gestire secondo me). In particolare, ho apprezzato più di tutti il terzo capitolo, anche se in effetti tra i tre è quello che tra i fan ha riscosso meno successo. Forse a me è piaciuto proprio perché non sono un fan accanito.


Detto ciò, tutti e tre i titoli sono per me godibili, ma nulla di più. Giochi interessanti, con trame però veramente contorte e complesse, per me davvero difficili da comprendere, soprattutto riuscire anche solo a starci dietro. Causa anche di certe sequenze miste tra cut-scene e gameplay molto frenetiche e poco comprensibili. Insomma forse il loro punto forte nonché punto debole è lo stesso: la trama.

d287fb19703a9eaceed8f7b969e5e568 - Indizi sullo sviluppo di Bioshock 3. Un sequel di cui non sento il bisogno

In ogni caso per me poteva finire lì. È stata una discreta saga, che ha avuto il suo successo. A quanto pare però molti fan ancora chiedono a gran voce un terzo capitolo (molti non ritengono Infinite il terzo reale capitolo della saga), secondo me completamente non necessario, ma tant’è.
Questi fan forse potrebbero star per essere accontentati.

Il CEO di Take-Two, Strauss Zelnick, ha infatti dichiarato, attraverso il rendiconto della seconda parte dell’anno finanziario dell’azienda, che quest’ultima si trova in una fase di “grande sviluppo“. I fan dello studio possono quindi aspettarsi “sequel di attesissimi dei nostri franchise più grossi, così come nuove eccitanti IP“.

saupload Take2 - Indizi sullo sviluppo di Bioshock 3. Un sequel di cui non sento il bisogno

Diciamo che le opzioni più accreditate parlando di questi “sequel attesissimi” sono Mafia 4 o Bioshock 3. Partendo dal presupposto che Mafia 3 ha avuto veramente poco successo rispetto ai precedenti capitoli e che altri indizi circostanziali sembrano puntare sulla creazione del secondo titolo sembrerebbe quindi che l’ipotesi più accreditata sarebbe proprio Bioshock 3. Questo sequel sarebbe inoltre molto più atteso rispetto a un Mafia 4.

Ci sono due indizi ad avvalorare la tesi di un sequel di Bioshock. Il primo un po’ vecchiotto, ma continua a valere. Nel 2018 infatti vi era stata una fuga di notizie riguardanti lo sviluppo di un nuovo Bioschock ad opera di 2K e Take-Two.

Il secondo invece, più recente, riguarda un comunicato a stampo professionale in cui 2K richiedeva staff per un titolo “live services”. Con questo termine si intende una tipologia di giochi comprensivi di DLC, eventi multiplayer e microtransazioni.
Facciamo un passo indietro. Nei precedenti Bioschock erano presenti sia i DLC che la modalità multiplayer ma di microtransazioni non si è mai parlato, ma si sa, come le cose possano cambiare, sopratutto in sequel che arrivano dopo tanti anni. Basta vedere l’esempio di Fallout 76, non proprio ben inaugurante però. L’azienda quindi potrebbe voler puntare su qualcosa di completamente diverso, forse rovinando pure tutto. Riprendiamo l’esempio di Fallout 76 si.

Fallout 76 destacada - Indizi sullo sviluppo di Bioshock 3. Un sequel di cui non sento il bisogno

Che dire, da come avrete capito io di un ulteriore sequel non ne sento proprio il bisogno, secondo me infatti come saga ha raggiunto con onore la propria fine e continuarla potrebbe rischiare, secondo me, di rovinarla completamente. Voi invece? Che cosa ne pensate? Lo vorreste davvero questo Bioshock 3? Ditemelo nei commenti.

  Articolo precedente

Videogiochi

The Quiet Man, un gioco così “magico” da far finire in bancarotta il suo studio di produzione

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Videogiochi

L’annuncio di Half-Life Alyx arriva come un fulmine a ciel sereno

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend