martedì, 26 Maggio 2020

Videogiochi

L’ennesimo “ignorante” attacco verso i videogiochi arriva dall’America

Joe Biden, ex vice presidente, ha fatto alcune dichiarazioni veramente poco piacevoli riguardo al settore durante un’intervista al The New York Time

Il mondo dei videogiochi è da sempre stato vittima di pregiudizi e giudizi affrettati. Soprattutto negli ultimi tempi questo settore ha dovuto sopportare dei colpi ben assestati, giunti da personalità politiche anche di un certo spicco. Sia italiane che americane.

Ricordiamo l’ex ministro Carlo Calenda con la sua uscita infelice: “Sarà forte ma io considero i giochi elettronici una delle cause dell’incapacità di leggere, giocare e sviluppare il ragionamento. In casa mia non entrano.” A quanto pare l’uomo è un po’ poco informato riguardo ai recenti e comprovati studi internazionali sulle varie utilità di questo media.


Un mio editoriale con tutte le fonti e i dati riguardanti questo tipo di studi

E non dimentichiamoci tutte le volte che l’attuale e pacifico presidente degli Stati Uniti Trump ha dato la colpa ai videogiochi per tutte le sparatorie avvenute negli ultimi anni nel suo Paese.

Insomma la fiera dell’ignoranza.


L’ultima assurda uscita è arrivata ancora una volta dalla grande America. In particolare dalla bocca dell’ex vice presidente Joe Biden e attuale candidato dei democratici per le elezioni di quest’anno.
Durante un’intervista per il giornale The New York Times l’uomo ha parlato di un incontro avvenuto con alcuni esponenti della Silicon Valley. Quest’ultima è una zona che ospita numerose start-up e società internazionali specializzate in tecnologia. Tra questi troviamo alcuni sviluppatori di videogiochi, presenti per discutere riguardo ad un nuovo accordo per una normativa per agevolarli nella creazione di nuove opere.

2020 01 20 image 5 - L'ennesimo "ignorante" attacco verso i videogiochi arriva dall'America

Di colpo però durante l’intervista l’uomo ha avuto un non si sa bene cosa e ha iniziato a sbottare. “Di punto in bianco, questo piccolo verme che era seduto lì al tavolo – che era praticamente un multi milionario – mi dice che lui era un artista. Un artista, perché era in grado di creare quei giochi che ti insegnano come uccidere le persone.”
Due cose. Primo: definire verme una persona denota sicuramente una grandissima educazione. Secondo: ovviamente sono i giochi ad insegnare ad uccidere ed non una politica basata sull’odio verso le diversità e che permette il libero acquisto di armi.

giphy - L'ennesimo "ignorante" attacco verso i videogiochi arriva dall'America
Grazie Britney

Pensavate fosse finita qua? E invece no. Il meglio arriva adesso. Ad una certa il signor Biden a quanto pare è stato particolarmente toccato nell’anima da un’affermazione di alcuni di questi sviluppatori. Alcuni di loro infatti (sì ok, forse con un po’ di arroganza, questo non lo so, ma non giustifica comunque il comportamento di Biden) hanno definito il settore videoludico “il motore economico dell’America“.

nuovi videogiochi arrivano kingdom hearts 3 re mind temtem v3 422629 - L'ennesimo "ignorante" attacco verso i videogiochi arriva dall'America

Questo ha fatto particolarmente scattare l’ex vice presidente che ha continuato il suo sclero. “Fortunatamente, avevo fatto i miei compiti per casa, quindi gli dissi che trovavo quella visione molto affascinante. Erano in sette compagnie lì, tutte tranne Microsoft. A quel punto, gli ho detto che avevano a libro paga meno persone di quante fossero le sole perdite di General Motors in quell’ultimo quarto dell’anno. Quindi non provate a darmi lezioni su tutti i posti di lavoro che avreste creato.
Altra cosa: sminuire un intero settore che crea posti di lavoro e guadagno al Paese soltanto perché ci si sente “attaccati” personalmente è un altro sintomo di incredibile educazione, soprattutto da parte di un politico.

Affermazione che poi non è stata detta a caso, dal momento che il settore videoludico rappresenta realmente almeno uno dei motori economici americani. Il mercato dei videogiochi ha infatti vissuto una crescita del 3% nel 2019, arrivando a rappresentare un giro d’affari da 120,1 miliardi di dollari (dati da SuperData).

header games - L'ennesimo "ignorante" attacco verso i videogiochi arriva dall'America

Io non penso di aver tanto altro da dire sulla questione. Dichiarazioni come queste da una parte mi lasciano sicuramente senza parole e dall’altra ormai non mi stupiscono neanche più di tanto. Non tanto perché parliamo dei videogiochi, un settore vessato e usato come capro espiatorio da troppi anni, ma perché siamo arrivati ad un punto in cui ormai l’educazione e il rispetto degli altri è diventato opzionale. È diventato quasi sinonimo di debolezza. L’esempio di questi uomini “di potere” inoltre non può che portare ad un peggioramento dell’attuale situazione.

I videogiochi purtroppo sono ancora ben lontani dall’essere completamente accettati e soprattutto trattati come dovrebbero.


Voi che ne pensate della vicenda?

  Articolo precedente

Videogiochi

Un meraviglioso padre realizza il sogno della figlia costruendo uno speciale controller

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Videogiochi

Lo sviluppatore di Doom Eternal non vede l’ora di giocare al nuovo Animal Crossing…aspetta, cosa?

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend