martedì, 14 Luglio 2020

Videogiochi

Maid of Sker: l’horror che si intreccia con un’affascinante leggenda gallese

Un titolo horror survival in prima persona che non solo si ispira ad una famosa leggenda popolare, ma intreccia i suoi elementi all’interno del gameplay

Il genere di gioco horror survival in prima persona non è proprio il mio preferito. Anzi, tendo ad evitarlo abbastanza spesso, essendo io un ragazzo incredibilmente fifone, che odia il tasso di ansia che si accumula in questo tipo di titoli.

Oggi mi sono però imbattuto in un nuovo gioco, completato da poco e in uscita a luglio del 2020, prodotto dalla Wales Interactive: Maid of Sker. Ciò che più mi ha affascinato di questo titolo risiede nel fatto che sia ambientato in una località realmente esistente ed ispirato ad una famosa leggenda presente in territorio Inglese, in particolare gallese: la leggenda di Elizabeth Williams.


Maid of Sker il titolo in arrivo nel mese di ottobre sulleShop di Nintendo Switch - Maid of Sker: l'horror che si intreccia con un'affascinante leggenda gallese

Il protagonista si ritroverà a dover indagare e svelare i segreti che si nascondono sotto le fondamenta della Sker House. Un edificio storico realmente presente nel Galles, costruito ben 900 anni fa, come grana monastica dell’ordine cistercense, poco fuori dalla città di Porthcawl, vicino Bridgend.

Si narra che in questo edificio abbia vissuto la famiglia Williams, protagonista di spiacevoli vicende riguardanti: torture, schiavitù, pirateria e una buona dose di soprannaturale. Insomma una perfetta famigliola del Mulino Bianco. Composta da un padre modello, che secondo la leggenda ha rinchiuso la figlia nella sua stanza fino alla morte, per impedirle di scappare con il suo amante. Le voleva tanto bene, non voleva lasciarla, povero.


maid of sker 02 jpg 750x400 crop upscale q85 - Maid of Sker: l'horror che si intreccia con un'affascinante leggenda gallese

L’elemento che più mi ha colpito è che all’interno del trailer gameplay, mostrato recentemente, possiamo sentire la voce di questa giovane donna, Elizabeth, attraverso la lettura di una sua lettera ad un giovane uomo, che sarà il nostro protagonista. Probabilmente l’amante da cui suo padre l’ha tenuta lontana?
Qui, il gioco non è soltanto ispirato, ma si intreccia letteralmente con le vicende e i personaggi protagonisti di un’affascinante leggenda che circonda un fatiscente ed inquietante edificio. Ed è questo fondamentalmente che mi ha colpito.

Il gioco sarà ambientato durante il 1898, periodo coincidente circa con gli eventi della leggenda popolare. Il protagonista non avrà quindi accesso a molte armi di nuova generazione con cui difendersi. Sarà tutto basato sullo stealth e sul mantenersi nascosti ed in silenzio. Meccaniche incredibilmente classiche che si ritrovano praticamente in tutti i titoli horror. I nemici principali che infestano l’edificio sono degli esseri con sembianze umane privi del senso della vista. L’unico modo che abbiamo quindi di essere scoperti è fare rumore. Sarà importante evitare quindi rumori forti e nel caso essere pronti a trattenere il fiato o ad utilizzare una strana arma rotonda che utilizza le onde sonore per stordire i nostri nemici.

Nell’esplorazione di Maid Of Sker troveremo molti collezionabili che ci serviranno per ricostruire la storia e scoprirne i segreti, e altri di stralci di mappe da ricostruire, che probabilmente ci porteranno a zone segrete.

Maid of Sker uscirà per PC, Xbox One e PS4 a Luglio di quest’anno. Sarà disponibile l’edizione fisica per le due console ed è invece già possibile inserire nella lista dei desideri il titolo su Steam. Il pre-ordine aprirà tra pochi giorni. Nel mese di ottobre sarà inoltre disponibile per Nintendo Switch.


Nonostante tutto il fascino che irradia questo gioco, non penso che avrei le forze di giocarlo, ahimè. Voi invece cosa ne pensate? Lo giocherete? Lo conoscevate già?

  Articolo precedente

Videogiochi

Rivelata data d’uscita di Remothered: Broken Porcelain

Scritto da Debora Parisi

Articolo successivo  

Arte e Cultura, Videogiochi

Videogiochi: scontro Pd e 5 stelle

Scritto da Debora Parisi

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend