martedì, 10 20 Dicembre19

Videogiochi

Il primo protagonista transessuale nella storia videoludica ce lo regala Dontnod. Grazie.

Con l’annuncio di un nuovo titolo firmato Dontnod dal titolo: “Tell me why”, si scrive una pagina della storia videoludica

Ieri sera a Londra si è svolto il Microsoft X019, uno speciale evento live in cui il colosso del gaming ha annunciato alcune novità ed ha aggiornato i fan riguardo i progetti in corso.

Tra i tanti titoli di cui si è parlato però, la mia attenzione è ovviamente ricaduta sul nuovo titolo firmato Dontnod: “Tell me why“. In uscita l’estate dell’anno prossimo, sotto forma episodica. Come sapete io apprezzo particolarmente questa casa di produzione videoludica, madre dello splendido titolo Life Is Strange, che amo incondizionatamente.


“Tell me why” è un gioco di genere thriller narrativo, incentrato quindi sulla trama che può prendere varie direzioni a seconda delle scelte del giocatore. Scelte in questo gioco più importanti che mai, perchè andranno a determinare la forza del legame che intercorre tra i due protagonisti. Ce lo fa sapere Florent Guillume, direttore del gioco: “La meccanica principale del gioco è il legame speciale che Tyler e Alyson condividono ed è anche un tema fortemente ancorato all’approccio narrativo di Dontnod“. “Nel corso della storia, i giocatori esploreranno i diversi ricordi degli eventi chiave dei gemelli e sceglieranno a quale memoria credere. In definitiva, le scelte che i giocatori fanno determinano la forza del legame dei gemelli e il corso futuro della loro vita“.

I due protagonisti sono infatti Tyler e Alyson due gemelli che cercheranno di svelare i segreti che si celano dietro la loro travagliata infanzia. Come sfondo di questa misteriosa trama troviamo il meraviglioso Stato dell’Alaska. Un luogo unico ed onirico, perfetto per una storia che suona così avvincente, ricca di mistero e con tematica matura.


Il tratto principale che rende unico nel suo genere questo videogioco e lo eleva ad un nuovo livello, parlando di temi affrontati, è dato dal fatto che il protagonista Tyler, è un ragazzo transessuale. Una persona quindi che ha intrapreso il suo percorso per diventare esteriormente l’uomo che ha sempre sentito di essere.
Tyler diventa così il primo protagonista transessuale nella storia videoludica. Emblema di una nuova generazione di personaggi, capaci di dare risalto ad una realtà poco o per nulla rappresentata all’interno dei videogiochi: la categoria delle persone transgender.

tell me why - Il primo protagonista transessuale nella storia videoludica ce lo regala Dontnod. Grazie.
Alyson e Tyler

Grazie alle vicende del gioco riusciremo a comprendere la storia e le difficoltà che questo giovane ha dovuto affrontare per riuscire ad affermare la sua identità. E questo penso sarà soltanto uno dei tanti, disparati e profondi temi che il gioco affronterà.

Nonostante il mio incredibile entusiasmo però, rimane comunque in me un pizzico di paura. È infatti semplicissimo cadere nel banale errore di cattiva rappresentazione della realtà transgender. Ce ne sono fin troppi esempi, soprattutto nel mondo filmico o delle serie TV. Banalizzare una situazione e un percorso di vita del genere risulta alquanto facile per questo tipo di media purtroppo. Allo stesso tempo però, confido del tutto nella capacità della Dontnod, ma soprattutto nella loro sensibilità che non è mai mancata in nessuno dei loro titoli.

tell me why4 - Il primo protagonista transessuale nella storia videoludica ce lo regala Dontnod. Grazie.
I protagonisti da bambini

Sono convinto che saranno in grado di creare un nuovo capolavoro, ricco di emozioni, storie, personalità, sensibilità, come non abbiamo mai visto.

  Articolo precedente

Videogiochi

The Sinking City: il richiamo della città che sprofonda

Scritto da Alessio Filisdeo

Articolo successivo  

Videogiochi

The Quiet Man, un gioco così “magico” da far finire in bancarotta il suo studio di produzione

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend