giovedì, 13 Agosto 2020

Videogiochi

State of Play di Dicembre: tanti indie ed qualche piacevolissima sorpresa

Giusto qualche manciata di minuti fa è terminato lo State of Play di Sony, ossia una sorta di presentazione di alcuni giochi che usciranno nei prossimi mesi su PS4. Penso che tutti, compreso me, da questa presentazione si aspettavano solo un gioco in particolare, ma andiamo con ordine. I giochi presentati sono stati alla fine non pochi, anche se per la maggior parte erano indie che possono interessare magari solo una parte di pubblico.

Il tutto è partito con l’annuncio di Untitled Goose Game, gioco davvero divertente e carino che uscì tempo fa su Nintendo Switch ed ora è pronto ad arrivare anche sulla console Sony. Uscirà il 17 Dicembre ma sinceramente non credo me lo cagherò molto. Non perché non ci voglia giocare ma sinceramente, detto fra noi, preferirei gustarmelo in portatile (come quasi tutti gli indie del resto).


Subito dopo ci viene mostrato Spellbreak, altro gioco uscito già da tempo mi sembra solo su pc che arriverà in primavera su PS4. Si tratta di un pvp online dove useremo dei maghi per andare ad uccidere altri giocatori. Non è nulla di nuovo ne di originale ma sinceramente una occasione potremmo anche dargliela, se si tratta di un free-to-play, ovviamente. Poi ci viene detto che Dreams, gioco molto carino di cui sia io che il nostro Luca vi abbiamo parlato in passato, sarà rilasciato ufficialmente il 14 Febbraio, con la speranza che la community si allarghi sempre di più.

Il gioco successivo, Superliminal, è un indie in uscita nel 2020 in prima persona e basato solamente sulla risoluzioni di puzzle che sfruttano a pieno le illusioni e cose simili, così da “confondere” il giocatore. Nulla che ha attirato troppo la mia attenzione. Cosa che invece mi ha attirato tanto è stato Paper Beast, gioco per VR dal creatore di Another World che anche solo visivamente è davvero carino e curioso. Peccato che per vari motivi io non posso usare nessun tipo di dispositivo per la realtà aumentata, altrimenti ad inizio 2020, ossia il periodo di uscita, ero già lì pronto a giocarci.


Ci hanno poi mostrato l’ennesimo trailer di Kingdom Hearts 3 Re:MIND che da fan dico anche basta e quello di Predator che da non fan dico anche no grazie. Non che odi la saga o cosa, semplicemente non mi pare nulla di che e non ci ho dato troppa importanza durante la presentazione. Invece mi ha molto convinto Babylon’s Fall, che con un veloce gameplay trailer ci fa capire di che pasta è fatto. un gioco nato da Square Enix in collaborazione con Platinum Games non può che essere bello, andando a mischiare le magnifiche ambientazioni della prima software house con il gameplay frenetico e divertente della seconda.

Ed ecco che arriva la sorpresa di questo State of Play, la vera chicca che alla fine ci aspettavamo un po’ tutti dopo i leak dei giorni scorsi e la conferma della mancanza del titolo ai VGA. Resident Evil 3 Remake è ufficiale, ed è più vicino che mai. Il titolo uscirà il 3 Aprile 2020 e con un trailer breve ma intenso ci lascia vedere che la grafica sarà praticamente uguale a quella vista nel remake 2, e il gameplay idem. Cambierà ovviamente la trama, e che trama.


In conclusione ci mostrano il traile del trailer di Ghost of Tsushima che vedremo per completo ai VGA, sperando in una data d’uscita. Nulla di impressionante oggi alla fine, ma già solo per due annunci sono rimasto soddisfatto. Ora vediamo ai Games Award cosa ci presenteranno di nuovo..

  Articolo precedente

Videogiochi

I Am Jesus Christ, un simulatore che forse ha perso un’occasione d’oro

Scritto da Luca Brajato

Articolo successivo  

Videogiochi

Elezioni politiche e Videogiochi: un connubio possibile, utile ed educativo

Scritto da Luca Brajato

Send this to a friend