domenica, 20 Settembre 2020

Videogiochi

Steam e i suoi scivoloni riguardo la coerenza

Una piattaforma famosa per accettare qualsiasi tipo di titolo, rifiuta un gioco senza neanche cercare di capirlo

Sappiamo bene che Valve è famosa per accettare sulla propria piattaforma di vendita Steam qualsiasi genere di gioco. Con questo intendiamo: giochi fatti male, poco rifiniti, creati tanto per fare o addirittura delle prove di motori grafici che si trasformano magicamente in giochi per cui dobbiamo pure pagare. Insomma Steam lo sappiamo accetta cani e porci e con questi elementi spesso ci fa bei soldoni, perché la gente li compra, così per farsi due risate.

valve steam - Steam e i suoi scivoloni riguardo la coerenza

Sappiamo anche però che allo stesso tempo Steam ha un occhio di riguardo per quei titoli che sembrano andare davvero troppo oltre. Prendiamo ad esempio quel gioco che ha creato tanto scandalo qualche mese fa: “Rape Day“. In questo videogioco infatti era permesso lo stupro e non solo, era anche il fulcro dell’intero titolo nonchè unico modo per andare avanti nella storia principale. Questo titolo è stato poi tolto dagli archivi del sito proprio per questi motivi sopra citati.


amrillato - Steam e i suoi scivoloni riguardo la coerenza
Copertina del gioco

Oggi parliamo però di un altro titolo che Valve ha deciso di non accettare: “The Expression Amrilato (Kotonoha Amrilato in giapponese)”, un gioco del genere visual novel sviluppato da SukeraSparo e pubblicato da MangaGamer. La protagonista del gioco è una giovane ragazza (praticamente bambina) Rin Takato che ad un certo punto si ritrova catapultata in un mondo a lei sconosciuto e in cui nessuno parla la sua lingua: il giapponese. In questo strano mondo infatti la lingua ufficiale è la Juliamo. Dopo poco la giovane incontra una sua coetanea, abitante di quel mondo di nome Ruka, che la aiuterà ad imparare questa nuova lingua mentre piano piano cresceranno i sentimenti l’una per l’altra.

Valve ha dichiarato di aver rifiutato questo titolo su Steam poichè “sessualizza i minori“. MangaGamer ha però subito risposto con convinzione dichiarando che all’interno del titolo: “non sono presenti contenuti sessuali” e che anzi è stato creato a scopo educativo. La trama del gioco prende infatti spunto dal fenomeno dell’Esperanto.


esperanto - Steam e i suoi scivoloni riguardo la coerenza
La bandiera dell’Esperanto

Sì, non sapevo minimamente cosa fosse neanche io, ora vi spiego. L’Esperanto è la più conosciuta e utilizzata tra le lingue ausiliarie internazionali. Creata verso la fine dell’800 da un oftalmogo polacco: Ludwik Lejzer Zamenhof, con lo specifico obiettivo di riuscire a far comunicare tra di loro persone provenienti da Paesi diversi e quindi con lingue diverse.

Pensate che la realizzazione del gioco è stata supervisionata dall’Associazione Nazionale Giapponese dell’Esperanto che lo ha riconosciuto come videogioco educativo. Addirittura MangaGamers lo ha distribuito gratuitamente alle varie istituzioni educative.

Insomma, il rapporto sul filo tra amore e amicizia tra le due protagoniste fa soltanto da misero contorno a ciò che è il vero fulcro del gioco: far conoscere l’Esperanto sotto il finto nome di Juliamo, la sua storia e la lingua stessa. Un’idea interessante ed encomiabile per far conoscere questa lingua, ai più, sconosciuta. Un progetto che Steam non ha proprio compreso. Più volte MangaGamer ha inoltre cercato di chiedere chiarimenti riguardo le ragioni di questo rifiuto a Valve ma mai ha ottenuto risposta.

Stavolta Steam mi cade proprio in basso. Sì, perchè ha proibito la vendita di un gioco in base a giudizi affrettati e senza ascoltare le spiegazioni dei diretti interessanti. Che poi, se andiamo a dare uno sguardo ad alcuni altri titoli provenienti dal Sol Levante presenti su Steam possiamo trovare con molta facilità giochi pregni di sessualizzazione del corpo femminile e anche di ragazze che non sono molto convinto raggiungano la maggior età. Un po’ un controsenso che dite? La coerenza è sempre una bella cosa eh Valve?

maxresdefault - Steam e i suoi scivoloni riguardo la coerenza
Si si, questa ragazza sembra molto adulta…

Il titolo comunque per fortuna è disponibile sulla piattaforma di GOG.com e sul sito ufficiale degli sviluppatori. Quindi se siete interessanti a scoprire la storia dell’Esperanto e la lingua stessa, questo è il gioco che fa per voi, che vi insegnerà passo passo questa particolare e sconosciuta lingua internazionale.

  Articolo precedente

Videogiochi

Fatevi un favore, recuperate il bellissimo A Plague Tale: Innocence

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Videogiochi

Cyberpunk 2077 e la sua incredibile inclusività: e brava CD Projekt

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend