venerdì, 24 Gennaio 2020

Videogiochi

Xbox Series X: solo titoli cross-gen per i suoi primi anni di vita

Una scelta audace da parte di Microsoft, che potrebbe però fruttare all’azienda qualcosa contro la rivale Sony.

Per la fine di quest’anno l’appuntamento è con l’uscita della nuova console Microsoft, l’Xbox Series X. E da come siamo sempre stati abituati ci aspettiamo la sua uscita accompagnata da alcune esclusive di lancio, create appositamente per spremere le migliori qualità della nuova console e dimostrare agli acquirenti il meglio della sua potenza.

I piani di Microsoft, in realtà, però sono un po’ diversi. Tempo fa scrissi un articolo a riguardo, proprio dopo aver letto di alcune indiscrezioni sull’argomento. Ve lo lascio qui sotto. E alla fine quelle indiscrezioni si sono rivelate tutte vere.


Infatti, all’uscita di Xbox Series X non ci saranno esclusive ad accompagnarla, ma soltanto titoli cross-gen, cioè disponibili per entrambe le console, la nuova e la precedente: Xbox One. E questa scelta continuerà per i primi anni di vita di Xbox Series X, secondo le parole di Matt Booty, a capo di Microsoft Studios. Tutti i nuovi titoli prodotti saranno quindi disponibili per entrambe le console.

1576204927 maxresdefault (9) - Xbox Series X: solo titoli cross-gen per i suoi primi anni di vita

I nostri contenuti in uscita per il prossimo anno e il prossimo ancora, tutti i nostri giochi, come per PC, saranno giocabili su tutta la nostra famiglia di devices.” Ha dichiarato Booty a MCV. “Vogliamo essere sicuri che se qualcuno investe sull’acquisto di una Xbox tra il periodo attuale e l’uscita della Series X, si senta sicuro di aver fatto un buon investimento e per questo ci impegniamo per i contenuti.”


Per Microsoft quindi è più una questione di puntare esclusivamente sulla potenza di Series X che su titoli in esclusiva. Come invece ha sempre fatto Sony, risultando però vincente.
Una scelta quindi che denota, da parte dell’azienda, una certa sicurezza nei riguardi della potenza tecnica della nuova console. Booty stesso ha dichiarato che la Microsoft lascerà parlare per sè l’upgrade di potenza nella performance di Series X.

matt booty tic - Xbox Series X: solo titoli cross-gen per i suoi primi anni di vita
Matt Booty

La scelta del gioco iniziale per dimostrare questa incredibile potenza è ricaduta su Halo Infinite, che uscirà in sincrono insieme al lancio della nuova console. Sarà comunque anche disponibile per Xbox One.

Il nostro approccio è basato su prendere una o due IP su cui ci concentreremo per essere sicuri che utilizzi al meglio tutte le nuove migliori caratteristiche della console. Una di queste sarà proprio Halo Infinite, che sarà una grande opportunità. È la prima volta in oltre 15 anni che avremo Halo come titolo di lancio per una console. E il team del gioco farà sicuramente un ottimo lavoro per ottimizzarlo al massimo per la Series X.

5118ebed e949 42e3 80de 37502cec73a4.jpg?n=58585555 GLP Page Hero 1084 2019 Refresh 1920x1080 - Xbox Series X: solo titoli cross-gen per i suoi primi anni di vita

Insomma, Microsoft si concentrerà interamente sulla potenza dell’hardware e sulle nuove potenziate caratteristiche della console. E sopratutto, grazie a questa strategia, l’azienda permetterà ai giocatori di fare un passaggio molto graduale tra la vecchia generazione e la nuova. Una mossa secondo me incredibilmente azzeccata ma che forse contro una Sony che con la PS5 punterà nuovamente su esclusive e su un cambio generazionale molto più veloce, potrebbe non avere il successo sperato.

Ma d’altronde, lo sappiamo, che Microsoft ha sempre cercato di puntare su scelte innovative e soprattutto sulla retrocompatibilità, anche se spesso i dati di vendita gli sono andati contro, mostrando negli acquirenti una preferenza per l’azienda giapponese.
Come avevo già scritto nel mio articolo che ho citato poco sopra, questa scelta però potrebbe portare i videogiocatori a puntare nuovamente sulla nuova console Sony, grazie ai suoi nuovi titoli, piuttosto che su una console che invece punta tutto solo sulla propria forza “fisica”. D’altronde sappiamo che i titoli per una console sono la linfa vitale.

sony ces 2020 065 - Xbox Series X: solo titoli cross-gen per i suoi primi anni di vita

Diciamo che dal mio punto di vista preferisco un atteggiamento alla Microsoft, poiché permette ai giocatori con meno disponibilità economica di avere il tempo di risparmiare per l’acquisto della console Next Gen, che nel frattempo scenderà anche di prezzo, senza però negargli la possibilità di giocare ai nuovi titoli in uscita. Dall’altra però, io ho sempre preferito Sony proprio per i titoli in esclusiva. Insomma, come sempre lo scontro è testa a testa e solo il tempo ci saprà dire quale sarà la strategia più funzionale.


Voi invece? Cosa ne pensate della scelta di Microsoft?

  Articolo precedente

Videogiochi

Nintendo Direct del 9 Gennaio 2020, Pokémon: tra gioia e critiche

Scritto da Mirko Midili

Articolo successivo  

Videogiochi

Videogiochi: qual è il loro reale impatto ambientale?

Scritto da Luca Brajato

Luca Brajato
Appassionato della psiche umana unisco questo mio interesse alle altre mie passioni: videogiochi, anime e manga. Sono uno scrittore in erba alla continua ricerca di ispirazione.

Send this to a friend